Indagine assenteismo in Comune. Riesame revoca sospensione a quattro dipendenti dell’Ufficio Tecnico

923
Torneranno a lavorare già lunedì i quattro dipendenti comunali dell’ufficio tecnico per i quali il giudice del Tribunale del riesame ha depositato l’ordinanza di annullamento del provvedimento della sospensione di trenta giorni, che era stata precedentemente comminata dal Gip a conclusione dell’inchiesta assenteismo al comune.
Si tratta di quattro dipendenti tutti difesi dall’avvocato Walter Tesauro, tra i quali l’ingegnere Giorgio Salamanca, posizione organizzativa dell’ufficio tecnico, che si sono visti notificare il provvedimento, tirando così un sospiro di sollievo: lunedì potranno regolarmente prendere servizio.
L’ordinanza di annullamento della sospensione, nasce dal fatto che il Riesame ha ritenuto che non vi fossero esigenze cautelari al momento in cui era stato emesso il provvedimento. Non esistevano e non vi sono gli elementi per il permanere di tale ordinanza, secondo i giudici del Riesame, che si sono basati sul  criterio secondo cui la sospensione adottata dopo più di un anno dalle contestazioni, che erano del 2013 e a seguito dell’ordinanza che era del luglio 2014, non rispecchiasse le esigenze di concretezza e attualità del pericolo di reiterazione del reato. Il tribunale ha ritenuto che non vi fossero questi elementi distintivi dell’esigenza cautelare.
Per il Riesame le indagini fatte hanno avuto un tempo utile in cui essere concluse, febbraio 2013. Ai fini del provvedimento di sospensione andava valutato che il danno economico che sarebbe stato causato è assai contenuto e non sussiste il pericolo di reiterazione del reato, dal momento che in un ampio frangente temporale hanno continuato a lavorare.
Tra i dipendenti dell’Ufficio tecnico, i quattro interessati dalla sospensione potranno tornare in ufficio già lunedì, mentre per altri due si attende ancor ali deposito dell’ordinanza.
Commenta su Facebook