Incontro comitati-presidente del consiglio. "Amministrazione sorda. Richieste a costo zero inascoltate".

531

Un momento dell'incontro Comitati di Quartiere - Zummo“Il Presidente del
Consiglio Comunale, Calogero Zummo, incontra il Coordinamento dei
Comitati di quartiere per rispondere alle richieste formulate dai
quartieri, il 12 Dicembre 2012 al Sindaco. Richieste prodotte anche
al Consiglio Comunale.

Dopo
quattro anni di dettagliate relazioni presentate
all’Amministrazione, relative ai disaggi che i cittadini vivono nei
propri quartieri, il Coordinamento ha deciso di proporre soltanto
una richiesta per ogni quartiere, da realizzare quasi a costo zero,
per capire fino a che punto l’amministrazione voglia rappresentare
le istanze della città.

Le
richieste, a detta anche dal presidente del Consiglio Comunale
Calogero Zummo, erano di facilissima attuazione, infatti il
Coordinamento Comitati di quartiere
chiedeva l’inizio dei lavori di messa in sicurezza
del Redentore per i quali l’ Assessore ai Lavori Pubblici, Carlo
Giarratano, si era impegnato a trovare una somma di € 35.000 per la
ricollocazione delle balaustre divelte, sconoscendo lo stato del
muro che sostiene il monumento che presenta crepe
evidenti.

La pista ciclabile a “
Pian del Lago”, per la quale si è appreso, al contrario di come
ribadito dal Sindaco, che non esiste nessun progetto.

Il Parco urbano, il
Quartiere San Luca aveva chiesto la
stipula della convenzione dello slargo di fronte l’ENEL: un
appezzamento di terreno gestito fino al 5 dicembre scorso dal
Comitato e che ormai verte in stato di abbandono. Il
Quartiere San Domenico
aveva chiesto il
completamento dei lavori del campetto di calcetto adiacente la
Scuola elementare. Il Quartiere Santa Barbara:
l’ allestimento del parco giochi. Il
Quartiere Santa Croce
: interventi sull’epidemia “
puntuerolo rosso” e pulizia caditoie. Il Quartiere
Provvidenza l’
intervento per il cedimento stradale
soprastante il bastione in Via Niscemi (di fronte l’ex Hotel
Mazzone). Il Quartiere
Balate/Pinzelli il
ripristino della ringhiera di
Via Trigona della Floresta e di Via Parri e l’apposizione di un
divieto di sosta in Via Moravia.

Il Quartiere San Pietro la
bonifica dello slargo di Via B.Croce da destinare a
luogo di pubblica utilità. Apposizione di un divieto di sosta in
uno dei lati di Via Romagnoli. Il Quartiere
Gibil-Habib e il quartiere Gulfi:
risoluzione
problematica fornitura
idrica attraverso l’utilizzo di autobotti. Il
Quartiere Prestianni:
la sistemazione del manto
stradale della zona di Cozzo di Naro. Il sostegno per
l’organizzazione della festività.

Il Presidente del Consiglio, Zummo, ha mostrato
ai quartieri i solleciti formulati all’Assessore Giarratano e al
Comandante dei Vigili Urbani, competenti per materia, che erano
rimasti inevasi dopo due mesi. Una risposta l’aveva prodotta
soltanto l’Assessore allo Sport. Un’amministrazione che non vuole
collaborare e che non sente la sollecitazione di nessuno: è stato
questo il commento del Presidente del Consiglio comunale Calogero
Zummo.

Il Coordinamento dei
Comitati di quartiere ribadisce l’importanza di non scaricare le
responsabilità. Tutti siamo responsabili, ognuno per le proprie
competenze. L’incontro si è concluso con l’impegno da parte del
Presidente del Consiglio di presentare le interrogazioni pertinenti
alle semplici richieste formulate dai quartieri.

Per il Coordinamento dei Comitati di quartiere,
aldilà delle semplici richieste, ormai è chiaro che, nè la Giunta
nè il Consiglio Comunale, possono continuare ad essere
autoreferenziali. A pagare è sempre il cittadino”.

Fonte – Il Coordinamento dei comitati di
quartiere di Caltanissetta – portavoce Carlo
Campione.

Commenta su Facebook