Incidente sulla Ss640. Furgone distrutto, per il conducente solo lievi escoriazioni grazie alle cinture

595

Un grave incidente autonomo nella notte di ieri, un furgone completamente distrutto e l’autista del mezzo miracolosamente uscito con lievi escoriazioni, praticamente illeso.

Alle ore 23.15 circa di ieri, sulla strada statale 640, un giovane sancataldese di 24anni, alla guida di un furgone Renault Master, proveniente dall’autostrada e diretto a Caltanissetta, nel transitare al km 67+100, nei pressi di Anghillà, ha perso il controllo del proprio mezzo e, dopo aver spazzato via i new jersey in plastica che delimitano la rotatoria è andato ad impattare sul guard-rail posto sul lato destro dell’unica carreggiata, sfondandolo.

Sul posto sono intervenute due pattuglie della Polizia di Stato della sezione volanti per i primi soccorsi, per i rilievi e la viabilità. Il giovane trasportato al Pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Elia ha riportato lievi escoriazioni al braccio e alla mano destra, con 7 giorni di prognosi. Fortunatamente al momento dell’impatto indossava la cintura di sicurezza. Il mezzo è stato completamente distrutto.

Gli esami clinici hanno escluso l’assunzione di stupefacenti e alcolici, le cause dell’incidente potrebbero quindi essere legate alla stanchezza e all’alta velocità. Per il ripristino dei luoghi e del manto stradale è stata avvisata l’Anas.

Foto: Archivio

Commenta su Facebook