Incidente in via Turati. Auto investe motociclo. Quella rotatoria è pericolosa.

1444

Incidente via TuratiUna Fiat Panda guidata da una donna e proveniente dalla via Palmiro Togliatti, si è scontrata con una Vespa, proveniente dalla parte alta di via Turati e guidata da un noto medico nisseno.  L’incidente,  avvenuto poco prima delle 12 all’altezza della prima rotatoria della via Turati, sarebbe  ascrivibile allo stesso obbligo di “dare precedenza” imposto ad entrambe le strade. Sul posto si è recata una pattuglia della Polizia Municipale per i rilievi di rito e, dalle prime indiscrezioni trapelate, sembrerebbe che la vespa guidata dal dr. C.C. (queste le sue iniziali) avesse già superato il proprio “dare precedenza” quando è sopraggiunta la Fiat Panda che non ha potuto evitare lo scontro. Nessun danno ai conducenti ma lo stesso non si può dire dei mezzi. Forse una segnaletica più “severa”, eviterebbe il ripetersi di simili incidenti.

Il mezzo che si immette in una rotatoria deve dare la precedenza agli altri mezzi che già vi si sono immessi. Il codice della strada è chiaro in tal senso, ma tale chiarezza viene messa a dura prova se la rotatoria stessa è dotata di un numero esagerato di intersezioni rispetto alla lunghezza.

E’ il caso della rotatoria di Via Turati che raccorda via Guastaferro e via Togliatti, via Turati nei due punti e via Salvo D’Acquisto. Troppe intersezioni per una rotatoria di pochi metri di diametro e così è facile che non si capisca più come dare la precedenza.

Commenta su Facebook