Incendio devastante in viale Margherita. In fiamme 6 caravan di concessionaria. L'ombra del dolo. Foto e video

977

pompiere spegne incendioUn maxi incendio che ha tenuto impegnate tre squadre dei vigili del fuoco di Caltanissetta e decine di forze dell’ordine tra polizia, carabinieri e polizia municipale, quello divampato poco dopo le 20 di sera in viale Regina Margherita, dentro una rivendita e un rent di Camper e caravan per le vacanza.

Almeno 6 i mezi incendiati, completamente distrutti, tutti di notevole valore come un motorhome nuovo di zecca ancora da immatricolare. E poi due roulotte, un camper e altri due mezzi che erano accartocciati dalle fiamme, probabilmente altri due campero o due caravan, irriconoscibili, solo un ammasso di ferraglia.

Di fronte l’incendio, in viale Regina Margherita, nei pressi di Villa Amedeo, c’è anche una pompa di benzina della Esso, pesantemente danneggiata dalle fiamme. Solo una fortuita casualità ha evitato che l’incendio, seguito comunque da una serie di esplosioni, non finisse per innescare una sorta di bomba facendo esplodere anche la riserva di carburante.

parcheggio camper incendioNon a caso i primi ad essere chiamati dai vigili del fuoco e polizia sono stati i titolari della pompa di carburante per verificare il funzionamento dei dispositivi di sicurezza, degli sfiati e dei meccanismi che impediscono al carburante custodito nelle vasche interrate di prendere fuoco. Le fiamme hanno invece danneggiato le insegne e almeno due pompe per la distribuzione.

La concessionaria che vende e affitta camper ma anche varia attrezzatura per il camping è praticamente distrutta. I soccorritori hanno faticato due ore per avere ragione delle fiamme che tendevano a riacutizzarsi al minimo accenno di vento. Pare, il condizionale è d’obbligo, che non sia giunto ancora sul posto il titolare del “Camping sport”, questo il nome della concessionaria e rivendita autorizzata delle principali marche di attrezzi per il camping, M.R. le sue iniziali. Mentre erano presenti sul posto, chiamati dalla polizia, alcune persone prossime del titolare.

La polizia scientifica ha scttato foto, rilevato impronte e tracce per oltre un’ora e alla fine è sembrato abbia anche trovato  un punto nelle pareti di lamiera del capannone aperto, che potrebbe essere stato violato dai piromani per dare fuoco a tutto quanto avessero trovato. Le fiamme, infatti, si sono propagate molto rapidamente e nonostante i vigili del fuoco siano intervenuti in pochi minuti, poco è stato potuto fare per mettere in salvo anche solo uno dei costosi mezzi  custoditi.

http://youtu.be/LV9ykt3k33g  GUARDA IL VIDEO

Il condizionale è d’obbligo ma è probabile che uno o più piromani siano entrati nella rivendita cospargendo i mezzi con grande quantità di benzina. Il rogo, del resto, è stato impressionante, rivela un vigile urbano in servizio questa sera in viale Margherita. Sono esplose una decina di bombole di gas da campeggio, facendo fuoco e fiamme alte una decina di metri. Un intervento tutt’altro che facile e al contrario molto rischioso per i soccorritori della prima ora.

Pr dare la misura delle dimensioni del rogo, una delle tre auto pompe dei vigili del fuoco ha dovuto far rientro in caserma, scortata a tutta velocità dalla polizia per le vie della città, per rifornirsi nuovamente di acqua.

Attoniti e increduli i numerosi testimoni accorsi sul rogo che non ha risparmiato neanche un’auto parcheggiata nelle vicinanze. Nessuno, tra i presenti, ha pensato possa trattarsi di un incendio  accidentale. Troppo veloci le fiamme, troppi i mezzi coinvolti, peraltro andati completamente in fumo. In almeno tre caravan il fuoco ha ridotto i mezzi in macerie di ferro e fango.

 

 

 

 

 

Commenta su Facebook