Incendia quindici cassonetti a S.Caterina, denunciato. Mistero sul movente

925

Cassonetto incendiatoNella giornata di ieri, i Carabinieri della stazione di Santa Caterina Villarmosa, guidati dal maresciallo capo Fabio Cocilovo, hanno individuato e denunciato per danneggiamento a seguito di incendio, l’uomo che qualche giorno prima aveva dato fuoco a numerosi cassonetti dei rifiuti presenti nel paese. Si tratta di un cinquantenne pensionato, G.S. le sue iniziali.

Nella notte tra il 17 ed il 18 giugno, erano stati incendiati 13 cassonetti dei rifiuti, collocati in “piazza mercato”, mentre la notte successiva, con le stesse modalita’, erano stati incendiati altri 3 cassonetti disposti in “piazza Marconi”. Le fiamme distruggevano completamente i vari cassonetti e la spazzatura ivi depositata, creando notevole disagio alla popolazione residente nei paraggi delle piazze colpite e allarmi per i cittadini che si sono visti le fiamme proprio sotto casa.

I carabinieri hanno immediatamente seguito la pista del piromane ed hanno iniziato un’intensa attivita’ d’indagine per individuare il colpevole.

Acquisite le immagini delle telecamere dislocate nei luoghi circostanti i due incendi, i carabinieri hanno riconosciuto un uomo del luogo, il quale, in entrambe le occasioni, si aggirava per le vie del paese senza una giustificabile ragione.

Altre attività info-investigative hanno poi permesso di suffragare gli elementi già in possesso dei militari dell’arma di santa caterina villarmosa.

Rinvenuto anche l’accendino verosimilmente utilizzato per appiccare le fiamme. Il movente rimane tuttora in fase di accertamento e non si esclude, all’origine FOTO ACCENDINOdell’esecuzione del danneggiamento, un “raptus” da parte dell’autore.

L’uomo dunque, G.S., Cinquantenne, pensionato e’ stato denunciato per danneggiamento a seguito di incendio per la violazione prevista e punita dall’art. 424 del codice penale.

Ma oltre alla popolazione, ad avere subito danni è l’Ato Ambiente e il comune di Santa Caterina. In un momento di grave crisi finanziaria, con numerosi pignoramenti in atto, non sarà cosa semplice sostituire a tempo di record tutti i cassonetti o ricomprarli. Ogni cassonetto costa in media, infatti, 800 euro.

Commenta su Facebook