Inaugurato a Pantelleria il Congresso di neurologia “Highlights in Neurology”. Nomi prestigiosi, in un’isola magica.

705

È stato inaugurato martedì 29 maggio, presso l’Hotel Cossyra di Pantelleria, il congresso di neurologia che, ogni anno il dott. Michele Maria Vecchio, Direttore del reparto di neurologia dell’ospedale S.Elia di Caltanissetta, organizza.

Il prof. Giancarlo Comi e il dr Michele Vecchio

Tanti, e tutti di grande importanza, i temi sui quali disserteranno i nomi più famosi della Neurologia tra cui – ne citiamo soltanto qualcuno in quanto autori di lectio magistralis – il prof. Giancarlo Comi, Primario del Servizio di Neurofisiologia Clinica presso l’Istituto S.Raffaele di Milano, che parlerà sul tema “Nuove prospettive terapeutiche per le forme progressive di sclerosi multipla”; il prof. Gianluigi Mancardi, presidente della Società Italiana di Neurologia e Direttore della Clinica Neurologica dell’Università di Genova, che parlerà sul tema “La Neurologia del III Millennio”; il prof. Salvatore Mangiafico, Direttore del Reparto di Interventistica Neurovascolare dell’Ospedale Careggi di Firenze, che parlerà sul tema ”Nuovi orizzonti nel trattamento endovascolare dell’ictus ischemico”.

“Io sono molto contento – ha detto il dott. Michele Vecchio in apertura del congresso e dopo avere reso giustizia alle bellezze della magica isola padrona di casa – perché non è facile riuscire a  organizzare un evento così importante dal punto di vista della nostra disciplina e coinvolgere le maggiori personalità nell’ambito neurologico della nostra Nazione, che qui noi abbiamo – lo dico per gli amici Panteschi (abitanti di Pantelleria, ndr) – a far parte del nostro Congresso. Persone che hanno rilevanza internazionale, non solo europea ma anche a livello mondiale”.

Intervento del dott. Michele Vecchio, in  apertura del Congresso

Sottolineare l’importanza di questi eventi, appare, per la verità, superfluo e retorico perché lo scambio di informazioni e di esperienze di medici che dedicano la loro vita allo studio e alla ricerca,  sono condizione essenziale e imprescindibile di quella crescita professionale di cui beneficiamo tutti, nessuno escluso.

FOTOGALLERY

Commenta su Facebook