In Germania con il Comenius. Studenti del Mottura e di diversi paesi per una cittadinanza digitale

2087

Nell’ambito del progetto Comenius Eu-Netizens, l’Istituto Mottura di Caltanissetta, ha partecipato all’iniziativa formativa che coinvolge diversi studenti di scuole superiori provenienti da diversi paesi europei.

Il Progetto, curato dal Professor Danil Gross del Liceo Thomas-Morus di Daun (D) prevede la partecipazione di otto studenti del “Mottura”, cinque studenti del liceo francese di Charleville, cinque studenti del liceo tedesco della città di Daun e cinque del liceo tedesco delle città di Saarburg.

Aula magna2Gli studenti nisseni accompagnati dalle professoresse Italia Castiglione e Amalia Mulè sono Giuliano Capraro, Antonio Cordova, Davide Fiorino, Elia Miccichè, Francesco Miccichè, Marco Miccichè, Matteo Ristagno e Francesco Valenza.

Oggi, presso l’aula magna dell’Istituto Mottura, al fine di socializzare l’esperienza con il resto degli alunni, il prof. Maurizio MELA ha attuato un collegamento Skype in diretta con il liceo Thomas-Morus di Daun (D), attraverso il quale, con la collaborazione della prof.ssa Salvina Pellitteri, si è concretizzata la comunicazione.

Le finalità del progetto sono volte a sviluppare la consapevolezza della cittadinanza digitale europea, delle potenzialità della e-participation attraverso l’uso consapevole dei social media.

“Lo stage – spiega il preside dell’istituto, Salvatore Vizzini – sviluppa le competenze sui social media e l’uso di video e podcast. In particolare gli Aula magna1alunni del “Mottura” stanno partecipando a 4 stage: uno sull’uso del blog, uno sul video, uno sul podcast e uno sul giornalismo. Presso la facoltà di Giornalismo dell’Università di Colonia, gli studenti hanno partecipato ad un seminario sulla e-participation”.

Nel mese di Febbraio i partner sono stati ospiti delle famiglie degli studenti nisseni. In tale occasione il gruppo ospitato a Caltanissetta ha avuto modo di conoscere l’Istituto “Mottura”, le tradizione locali e le realtà culturali del n/s territorio, visitando il MuMi Mottura( Museo Mineralogico), il centro storico, il museo delle vare, il museo Tripisciano. L’attività si è ampliata nel territorio regionale visitando il sito archeologico della Villa romana a Piazza Armerina (EN), una visita presso la Valle dei Templi di Agrigento e la vicina Scala dei Turchi. Gli Hoster hanno mostrato particolare interesse per la villa romana, oggetto, fra l’altro dei loro studi di lingua latina.

 

 

Commenta su Facebook