In autobus per rilanciare il trasporto pubblico. Accesso per la prima volta nella Ztl, ma è una prova

29

A bordo dell’autobus della Scat per suggellare il patto di servizio con la cooperativa. Il Sindaco Giovanni Ruvolo annuncia le
novità: ci saranno due linee anche per gli studenti.

il BUS entra nell'area pedonale
il BUS entra nell’area pedonale

Con una conferenza tenuta sopra un bus della Scat, con a bordo mezza giunta, dirigenti e giornalisti, è stato suggellato venerdì mattina l’accordo tra la Scat e il comune per una transazione sui contenziosi pregressi e soprattutto il nuovo servizio che implementa alcune indicazioni dell’amministrazione.

Un giro in bus partito da Piazza Garibaldi e che attraverso via Re d’Italia, corso Umberto, via Calafato e corso Vittorio, ha riportato la comitiva in piazza Garibaldi. Con una “sorpresa”. L’autobus è transitato per la prima volta dentro il tratto di corso Vittorio Emanuele chiuso che dovrà essere ZTL. A far aprire il varco la Polizia Municipale. Il primo attraversamento simbolico di corso Vittorio, però, non coincide con l’apertura dello stesso ai bus della Scat. Se ne riparlerà con l’istituzione della ZTL.

IMG_2495Il servizio alla Scat, prorogato per due anni, implementa in un unico contratto anche le prestazioni considerate aggiuntive ma in realtà ormai consolidate nel tempo, come il collegamento con Santa Barbara. Ma soprattutto non sarà un servizio dimezzato, come è stato a periodi fino ad oggi, bensì sarà garantito tutta la giornata.

Due le linee dedicate agli studenti delle scuole con partenze da San Luca e Santa Barbara e un’altra linea, la numero 6, che da Piazza Roma, passando per le vie del centro storico, conduce a via due Fontane, che si aggiunge alla linea 4 che raggiunge ospedale e Cefpas.IMG_2494

Si tratta di una rimodulazione del servizio che recepisce le indicazioni dell’amministrazione nell’ambito, comunque, di una riduzione dei chilometri imposta dalla Regione.

La transazione di 300 mila euro dal comune alla Scat, che chiuderà contenziosi per 3 milioni di euro, è contenuta in un atto di indirizzo dell’amministrazione che dovrà adesso essere valutato dai dirigenti.

Presenti sul bus gli assessori Amedeo Falci, Matteo Tricoli e Boris Pastorello. Un accordo, ha spiegato la presidente della SCAT; Roberta Leonardi, che garantisce i 26 posti di lavoro altrimenti fortemente a rischio.
Il sindaco ha anticipato la realizzazione di una App per smartphone con cui gli utenti potranno monitorare il luogo in cui si trova il bus, ovvero i tempi di attesa, tramite un sistema Gps che verrà montato sui mezzi.

La Linea 1 Santa Brarbara – Piazza Roma, avrà cadenza oraria per tutto il giorno dalle 7,00 alle 20,00.

Linea 2 Santa Flavia, le corse iniziano alle 7,20

Linea 3 Zona industriale-San Luca, inizio corse 7,45 ogni ora fino alle 19,45

Linea 4 Piazza Roma, Ospedale, Cefpas, prima corsa alle 6,50

Linea 5 Piazza Roma – contrada Pinzelli

Linea 6 Piazza Roma – Centro Storico – via Due Fontane

Corsa Scolastica San Luca

Corsa Scolastica Santa Barbara

Le tratte dei bus sono attive nei giorni feriali, non nei festivi.

Commenta su Facebook