Imprenditori e giovani a confronto a Mussomeli per il sostegno all’inclusione attiva. Primo training sul biologico

30

Si è parlato di fare impresa con il biologico in occasione del primo dei due “Training days” di settembre, organizzati dal progetto “SIA – Sostegno per l’inclusione attiva. Formazione, lavoro, networking”, con il sostegno della Direzione Generale per l’Inclusione e le Politiche Sociali del Ministero del Lavoro nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “PON Inclusione” ed avviato dal Consorzio Solidalia in partnership con il Consorzio Mestieri Sicilia.

Una formula più informale, quella degli “Aperitivi con l’imprenditore”, dedicata ai giovani per dare loro elementi utili per costruire il proprio futuro confrontandosi con diverse professionalità, storie e nuove esperienze. Ieri il testimonial è stato Luciano Internicola, imprenditore nel settore sociale e agricolo, fondatore di Aromathica (una linea di erbe aromatiche siciliane di produzione biologica realizzate con l’esclusivo sistema di essiccazione a freddo), che ha raccontato ai presenti le fasi di start up della propria azienda, le opportunità e le difficoltà incontrate nella realizzazione di un vero e proprio sogno, quello di fare impresa in Sicilia con il biologico.

A moderare l’incontro, l’esperto in finanza pubblica e sviluppo locale Gildo La Barbera che ha sottolineato come il progetto intenda promuovere attività di autoimprenditorialità per i giovani dando energie, stimoli e idee alle nuove generazioni del territorio.

“Siamo felici di accogliere queste interessanti iniziative che offrono nuova linfa ad un territorio che ha enormi potenzialità, sia in ambito agricolo che sociale – ha affermato l’Assessore e Vice Sindaco di Mussomeli Francesco Canalella”.

“Ci tenevamo a fare questo incontro, anche in modo informale, con i giovani del distretto D10 di cui il Comune di Mussomeli è capofila – ha affermato il Sindaco Giuseppe Catania – Certe volte si parla in modo troppo teorico di come fare impresa nei diversi settori senza poi fornire davvero informazioni pratiche per uno sviluppo concreto. E invece quella di oggi è una testimonianza davvero utile, si tratta di un esempio di come sviluppare un’attività a partire dalla valorizzazione della terra e dei prodotti che essa stessa offre, ma non senza un’adeguata organizzazione, una certa volontà, preparazione e costanza, elementi che consentono di dare una reale prospettiva al proprio futuro”.

Questa sera sempre alle ore 18.30 presso l’Historic Route 66 Pub, (Piazza Umberto I, 28, Mussomeli), si terrà l’incontro “Enogastronomia e turismo esperienziale: come valorizzare le risorse e le potenzialità del territorio”. Testimonial Paolo Salerno, esperto di comunicazione e di marketing territoriale, creatore di “Stragusto”, imprenditore nel settore del turismo e dell’enogastronomia. Seguirà un aperitivo. Gli incontri gratuiti ma a numero limitato, si terranno nel rispetto delle vigenti normative di sicurezza per la prevenzione dell’infezione da Covid19. Per questo motivo si consiglia fortemente di fornire conferma di partecipazione via mail all’indirizzo siamussomeli@gmail.com. È obbligatorio indossare la mascherina protettiva.

Commenta su Facebook