Impianti sportivi, vertice di maggioranza con l'assessore Castiglione. Accolte criticità, programmazione comune

803

L’Assessore alla Creatività e Cultura, Marina Castiglione, anche a seguito delle perplessità evidenziate da 22 Consiglieri Comunali, sulla scelta non condivisa di destinazione delle somme per la manutenzione degli impianti sportivi cittadini, ha incontrato i Consiglieri di maggioranza per verificare i possibili correttivi alle azioni già avviate, trattare il tema del credito sportivo e per pianificare i primi interventi di manutenzione degli impianti cittadini.
“Preso atto delle numerose criticità ereditate e non sanate, dello stato in cui versano le strutture e delle conseguenti e legittime rimostranze delle Società sportive, si è quindi stabilito di avviare interventi specifici grazie al ricorso al credito sportivo a interessi zero. Sono state espresse concordi posizioni circa la necessità di dare corso immediato ad una programmazione che abbraccerà l’intero mandato”, si legge in una nota dell’assessore allo sport Marina Castiglione.
“Nell’immediato, si è valutato di accedere ad un finanziamento che consentisse la creazione ex novo di un campetto polivalente coperto nei pressi della scuola elementare Vittorio Veneto, ma l’U.T. e l’ufficio di ragioneria hanno evidenziato l’impossibilità di tale soluzione essendo già state impegnate somme di manutenzione del 2014 con un bando di gara già chiuso. Preso atto dunque della impossibilità di rivedere le scelte già fatte, e permanendo allo stesso tempo le perplessità già evidenziate da molti Consiglieri circa la destinazione del bocciodromo come intervento prioritario, con spirito costruttivo, si è concordato che questo costituirà solo un primo passo per integrare ulteriori servizi sportivi utili alla collettività che verranno realizzati auspicabilmente con i prossimi bandi”.
Pertanto, le forze dell’Alleanza, rispondendo a un bando che scadrà nei prossimi giorni, hanno condiviso la volontà di interessare i competenti uffici del settore tecnico di redigere un progetto complessivo sul PalaMilan e contestualmente procedere all’acquisto di attrezzature sportive di complemento per tutti i circoli comprensivi e le scuole primarie. I limiti imposti dal Patto di stabilità non hanno consentito, però, di poter accedere per intero alle somme stanziate nel bando.
skate park funzionante“Inoltre, le forze dell’Alleanza hanno ritenuto opportuno attivare, come per altro richiesto da molti giovani, un intervento finanziario grazie al quale verrà ripristinato il campetto di skate park che negli ultimi anni è stato chiuso a causa di atti vandalici che hanno inibito la possibilità di effettuare i contest che negli scorsi anni richiamavano nella nostra città gruppi di giovani amatori. Si parte, dunque, mirando concordemente ai quartieri degradati, alle scuole, ai giovani e alle società dilettantistiche, rispondendo con coerenza agli obiettivi di mandato e accelerando un processo di attenzione a 360° sul mondo sportivo”.
Rispondendo alle molteplici richieste di associazioni e singoli si è anche stabilito di valutare la possibilità di avviare nelle prossime settimane un bando di gara ad evidenza pubblica di gestione della pista di pattinaggio. Per gli interventi di maggiore rilevanza economica che riguardano gli altri impianti, con il coinvolgimento del CONI e delle Federazioni, nei prossimi mesi si valuteranno le priorità di ulteriori azioni e le aree su cui investire, attivando canali di studio dei bandi a fondo perduto.

Commenta su Facebook