Impianti sportivi, interviene Musumeci: “La Regione non dà alcun contributo, comuni rinunciano a manutenzioni”

418

“Da Palermo a Catania, da Siracusa a Trapani, da Messina a Caltanissetta, tutti gli impianti sportivi sono abbandonati al loro destino, costringendo atleti e tifosi ad estenuanti migrazioni per raggiungere strutture agibili. Che fine hanno fatto i tanti progetti annunciati e dove sono i fondi per le ristrutturazioni?”. A chiederlo, con un’interrogazione indirizzata al presidente della Regione e all’assessore allo Sport, è il deputato regionale dell’opposizione, Nello Musumeci.

“Il 16 dicembre scorso una partita di pallavolo femminile che si doveva svolgere a Caltanissetta non si è potuta disputare perché i pannelli del controsoffitto del Palacannizzaro, l’impianto sportivo dove si svolgono quasi tutte le gare sportive nissene, erano a rischio crollo – racconta Musumeci – e non è la prima volta che questo accade. Il Palacannizzaro è stato giudicato inagibile più volte per diversi motivi”.

L’assenza d’interventi di manutenzione è stata denunciata anche dai dirigenti delle squadre locali che hanno chiesto al Comune di Caltanissetta la messa in sicurezza della struttura.

“I vertici dell’Amministrazione comunale nissena – spiega Musumeci – non ricevendo alcun contributo specifico dalla Regione, si ritrovano a dover rinunciare a qualsiasi intervento manutentivo a causa della cronica mancanza di risorse economiche”.

Il Palacannizzaro di Caltanissetta è solo l’ennesimo esempio della situazione in cui versano le strutture sportive dell’isola.

“Nonostante sia lampante la necessità d’interventi risolutivi – conclude Musumeci – il Governo regionale continua ad ignorare il problema. Un capitolo di spesa, nella prossima legge di bilancio, andrebbe destinato proprio alle Amministrazioni comunali per le opere di manutenzione e messa in sicurezza di tutte le strutture sportive di loro competenza”.

Commenta su Facebook