Il Tar rimette in pista Sergio Lari per la Procura di Palermo. Il CSM intanto lo propone Pg a Caltanissetta

1262

È stata annullata la nomina di Francesco Lo Voi a procuratore di Palermo. Lo ha deciso la I sezione quater del Tar del Lazio accogliendo i ricorsi proposti dai procuratori di Caltanissetta Sergio Lari e di Messina Guido Lo Forte. I giudici amministrativi hanno condannato il Csm a pagare le spese di giudizio per complessivi 3000 euro.

Il Tar: il Csm non ha motivato

Per i giudici amministrativi il Csm aveva «l’onere della motivazione rafforzata» riguardo la scelta di Francesco Lo Voi a capo della Procura di Palermo. Per il Tar infatti la «delibera di nomina non supera il vaglio di legittimità apparendo la motivazione del giudizio di prevalenza (di Lo Voi, ndr) non coerente rispetto agli indici di valutazione del parametro attitudinale». In sostanza per il Tar la prevalenza del nome di Lo Voi sugli altri due, decisa dal Csm, non sarebbe in linea con la valutazione dei parametri che attestano l’attitudine dei candidati a ricoprire il ruolo apicale di una Procura.

Delibera esecutiva

La deliberazione del TAR è già esecutiva, almeno in teoria. Se il Procuratore Lo Voi dovesse chiedere la sospensiva, allora il Consiglio di Stato dovrebbe pronunciarsi, prima sulla stessa sospensiva e poi valutando la questione sotto il profilo di legittimità. Se Lo Voi non presentasse ricorso, il Csm dovrebbe rivedere la nomina a Procuratore di Palermo. Stesso discorso se il Consiglio di Stato dovesse rigettare la sospensiva, poiché in quel caso, appunto, la sentenza del TAR sarebbe già esecutiva.

Il Csm intanto propone la nomina di Lari a PG di Caltanissetta

E proprio nel giorno in cui il TAR dà ragione a Sergio Lari, la commissione incarichi del CSM propone all’unanimità il procuratore della DDA a ricoprire la carica di Procuratore generale di Caltanissetta. Sulle proposte dovrà dare ora il suo parere, non vincolante, il ministro della Giustizia Andrea Orlando del PD. I consiglieri “laici” del PD in Csm votarono contro la nomina di Lari a Palermo. Solo dopo si potrà pronunciare il plenum.

Commenta su Facebook