Il sindaco di Campofranco ribatte ad Anas: “Scorrettezza sul viadotto Milena, noi abbiamo rilasciato tutti i pareri”

363

In una riunione tenutasi alla Prefettura di Agrigento sulla viabilità regionale lo scorso 8 febbraio i vertici regionali di Anas avrebbero dichiarato di fronte ad una platea di sindaci della provincia di Agrigento e di diverse associazioni di categoria che la responsabilità sul mancato inizio dei lavori al viadotto Milena sulla Ss189, sono da attribuire ai comuni di Casteltermini e Campofranco per non avere risposto alle sollecitazioni dell’Anas per il rilascio dei pareri. Il viadotto è percorribile da quattro anni a senso unico alternato. Sul punto il “Cartello sociale” che riunisce parrocchie, associazioni e sindacati della provincia di Agrigento con l’obiettivo di sollecitare soluzioni per la viabilità, nei giorni scorsi aveva scritto al sindaco di Campofranco, Rosario Pitanza, riferendo la circostanza emersa per voce di Anas al tavolo prefettizio e chiedendo quindi di provvedere a rilasciare tali pareri. Una versione dei fatti che il primo cittadino di Campofranco respinge al mittente.

“Nascondere le inadempienze da parte dell’ANAS, dopo 4 anni che la struttura è inibita al doppio transito e scaricarle sul Comune di Campofranco ha del farsesco ma soprattutto è scorretto. Tutto quanto l’ANAS ha inviato al nostro Comune è stato regolarmente adempiuto dal nostro ufficio tecnico guidato dall’ing. Di Giuseppe: conferenza dei servizi del 22/05/2018, parere favorevole alla realizzazione dell’opera con delibera consiliare n° 38 del 27.06.2019; adempimento alle pubblicazioni previste in materia di esproprio e quant’altro. Al di là di questo, ieri il nostro ing. Di Giuseppe si è recato negli uffici regionali dell’ANAS proprio a ribadire la volontà politica e disponibilità tecnica immediate della nostra amministrazione ad essere a fianco dell’ANAS per l’inizio e il completamento di questi lavori. Sono stati già fissati due incontri a cui prenderemo parte: il 5 marzo in Prefettura ad Agrigento ed entro il 10 marzo in assessorato regionale”.

Commenta su Facebook