Il saluto del nuovo prefetto di Caltanissetta, Chiara Armenia: “A tutti chiedo piena collaborazione”

“Nell’assumere con entusiasmo le funzioni di Prefetto di Caltanissetta, rivolgo un caloroso saluto alla Comunità nissena, alle Rappresentanze politiche, alle Autorità civili, militari e religiose, alla Magistratura, agli appartenenti alle Forze dell’ordine, ai Vigili del fuoco, ai titolari degli Uffici pubblici, alle Associazioni combattentistiche e d’Arma, al mondo della Scuola e della Cultura, al Volontariato, agli Ordini professionali, agli Organi di Stampa e a tutti coloro che lavorano per il bene di questa Provincia”. Lo scrive in una lettera di saluto il nuovo prefetto di Caltanissetta, Chiara Armenia. “Ai Sindaci e agli Amministratori locali un particolare saluto, ai quali assicuro piena collaborazione nella ricerca di soluzioni per le varie criticità locali e fra tutte quelle della pandemia che ancora oggi impegna fortemente anche questo territorio. Un saluto alle Organizzazioni sindacali e di categoria con le quali intendo proseguire, sulla scia di chi mi ha preceduto, un costruttivo confronto. Sono consapevole delle difficoltà che ci attendono in questa prolungata e delicata fase di emergenza sanitaria ed il mio pensiero va alle vittime del COVID e ai familiari che ancora oggi piangono i loro cari. Un sentito ringraziamento alla Direzione sanitaria, ai medici, agli infermieri e a tutti gli operatori sanitari che con straordinario impegno e sacrificio continuano a lavorare senza sosta”.

“Il territorio della provincia di Caltanissetta, caratterizzato anche da bellezze naturali e culturali con aree archeologiche di grande interesse, richiede impegno e sinergia istituzionale con tutti i settori della provincia per avviare concrete iniziative di promozione volte a valorizzarne le peculiarità e la naturale vocazione culturale e turistica del territorio. Ritengo indispensabile nell’attuale delicata contingenza rivolgere attenzione alla situazione economica ed alla crisi di molti settori che sta duramente provando, anche in questo territorio, il mondo del lavoro e diversi ambiti produttivi e sarà mia cura promuovere la più ampia collaborazione tra i vari livelli di governo per esperire le migliori condizioni di coesione asociale ma per la quale risulterà determinante fare squadra con tutte le istituzioni e le parti sociali e mettere in campo le migliori energie per ambire al superamento dell’attuale, critico momento”.

“Sarà mio compito far si che la Prefettura continui ad essere punto di riferimento al servizio della Comunità, nel più ampio rispetto dei principi di legalità, per la lotta ad ogni forma di criminalità e degrado. Sarà primario l’impegno nel campo dell’ordine e della sicurezza pubblica con la collaborazione ed il contributo delle Forze di Polizia tradizionalmente legate alla Prefettura in un proficuo lavoro di squadra ed il coinvolgimento di tutte le componenti che a vario titolo assumono un ruolo negli ambiti della sicurezza nelle sue varie accezioni, certa che la collaborazione e il confronto inter-istituzionale possono rappresentare quella marcia in più per il raggiungimento di obiettivi comuni: lotta al crimine nelle sue varie espressioni e percorsi di legalità che ritengo di grande valore in una società che tende ad identificarsi nei valori di legalità e giustizia.

A tutti chiedo piena collaborazione perché insieme e con spirito unitario potremo affrontare “la complessità del momento con la prospettiva di un futuro migliore per il quale già oggi dobbiamo nutrire speranza con rinnovato coraggio e forza morale. Con questi sentimenti mi accingo ad iniziare il mio nuovo cammino in questa Provincia e porgo un caro saluto a tutti”.

Commenta su Facebook