Il Polo Civico torna a incalzare l’amministrazione. “L’aumento Tari ci sarà o no nel bilancio di previsione?”

65

Il Polo Civico torna a incalzare l’amministrazione sul bilancio di previsione e la Tari

Eravamo a ridosso del Capodanno, quando il Sindaco Gambino brindava al nuovo anno regalando alla città un aumento della Tari del 25%. Solo le vivaci proteste della Città hanno costretto il Sindaco a fare una clamorosa e parziale marcia indietro, sospendendo quell’assurda decisione e rimettendo al Consiglio Comunale la decisione finale nella predisposizione del bilancio di previsione del 2020.
In quell’occasione, in diversi interventi a mezzo stampa, il Polo Civico aveva avanzato in modo propositivo dei suggerimenti per evitare questo pesante gravame sulle economia delle famiglie nissene, già ampiamente provate dalla crisi economica. Il Sindaco attivò un Tavolo Tecnico con alcune rappresentanze sociali della città, garantendo trasparenza, informazione e coinvolgimento. Da allora, anche su questo importante aspetto della vita della città è calato il silenzio, come per tanti altri aspetti importanti della vita della Città.
Il prossimo 7 maggio è stato convocato il Consiglio Comunale proprio per approvare il bilancio di previsione ed ancora la città non sa se il pesante fardello è stato definitivamente eliminato oppure ci dovremo attendere un aumento della Tari del 25% o di entità diversa. Vorremmo anche sapere che fine ha fatto il cosiddetto Tavolo Tecnico, chi ha coinvolto ed a quali decisioni è arrivato.
Il Polo Civico auspica che la sospensione dell’aumento della Tari fosse oggi confermata dall’annullamento in questo bilancio previsionale e non smetteremo mai di ricordare che da un’Amministrazione del movimento 5 stelle ci aspettiamo trasparenza e partecipazione diffusa. Noi vigileremo a garanzia dei tanti che, durante la nostra Amministrazione avevano sperimentato il piacere della partecipazione e del protagonismo civico

Il Polo Civico Cives 3.0

Commenta su Facebook