Il Pd nisseno: “Inaccettabile quanto accade al Cefpas. L’amministrazione metta sue strutture a disposizione”

230

“Quanto sta accadendo da un paio di giorni davanti al CEFPAS è intollerabile, decine e decine di persone in fila per ore e sotto la pioggia battente in attesa di ricevere il vaccino anti-Covid 19.

Si tratta di un vero e proprio disastro organizzativo, frutto della carenza di comunicazioni chiare in merito ai soggetti effettivamente interessati dalla campagna di vaccinazione e quindi nella possibilità di prenotare la somministrazione del vaccino”. Lo afferma in una nota il Partito Democratico di Caltanissetta. “La Regione Sicilia avrebbe dovuto agire per tempo fornendo alle ASP ed ai Medici di base le linee guida necessarie ad evitare ogni vulnus informativo, impedendo che persone non attualmente interessate dalla campagna (per fare solo qualche esempio: soggetti con più di settant’anni ma privi di patologie o persone in stato di obesità ma con indice BMI inferiore a 35) fossero indotte a richiedere la vaccinazione. Allo stesso tempo, i vertici ASP, a partire dal Direttore Generale e dal Direttore Sanitario, avrebbero dovuto prevedere quanto stava per accadere, intervenendo in via straordinaria con strumenti e personale per evitare che centinaia di persone potessero trovarsi ad affrontare una situazione di così grave disagio”.

Per il Pd nisseno “occorrevano un’efficienza e una capacità organizzativa che sono del tutto mancate, dimostrando ancora una volta tutta l’inadeguatezza del Governo regionale e della direzione ASP. Ora, di fronte all’emergenza, occorre provvedere impegnando tutto il personale disponibile a che si snelliscano velocemente le file formatesi e predisponendo ogni strumento utile a garantire la protezione delle persone: dalle tendostrutture, all’individuazione di siti più spaziosi e coperti, anche di proprietà del Comune. Se esiste un problema di spazi, l’amministrazione metta immediatamente a disposizione le sue strutture chiuse, che sono sufficientemente ampie per garantire una comoda e sicura attesa da parte di tutte e tutti. Non si perda un solo minuto, ne va della credibilità delle nostre istituzioni”.

Commenta su Facebook