Il nostro Natale è solidale. Il regalo è "equo" in via Amari, dal 14 dicembre

470

il nostro natale solidaleFervono gli ultimi preparativi per l’inizio della prima edizione del “Nostro Natale Solidale” il mercatino di Natale che Equamente bottega del mondo ed i commercianti della via Michele Amari hanno organizzato nei giorni dal 14 al 16 dicembre. Sarà un mercatino di Natale di strada, allestito con semplicità ma con grande entusiasmo e partecipazione. Saranno giorni intensi in cui oltre 20 espositori metteranno in comune le proprie doti creative, facendosi conoscere ancora di più nel tessuto sociale al fine di vendere i propri manufatti. Questo evento non vuole essere la concorrenza del mercatino di Natale in centro storico ma vuole rappresentare un modo di fare ed esprimere in azioni concrete una forma di economia sociale. Difatti è la condivisione, il fare insieme che rende speciale questo importante evento, in un quartiere spesso lasciato solo al suo destino.

“Il nostro natale solidale” è patrocinato gratuitamente dal Comune di Caltanissetta ed è autofinanziato da un modesto contributo degli espositori, la quota massima è di € 50,00 e spazi gratuiti per associazioni di volontariato, dai commercianti della zona ma ciò che rende speciale ancora di più tale evento è la adesione gratuita di tanti artisti che si esibiranno nei tre giorni per allietare i visitatori e rendere ancora più coinvolgente lo stare insieme. Le esposizioni saranno tutte opere di ingegno personale degli artisti nisseni che presenteranno manufatti artigianali fatti in feltro, in pasta di mais e con tanti altri materiali di riciclo ma di grande effetto visivo. Il Mercatino avrà inizio giorno 14 dicembre alle ore 18,00 nei cortili dei condomini di via michele amari, allestiti a festa con gazebi di legno e luci di natale. Il sabato e la domenica il mercatino sarà aperto tutto il giorno e le attività di intrattenimento avranno inizio tutte le sere a partire dalle ore 18.00. Ci saranno momenti dedicati alla danza popolare, a concerti di natale con violino e soprano, esibizioni di scuole di ballo, musiche di sole chitarre, l’animazione degli scout…e tanto ma tanto altro ancora. Quello che sorprende è come la città ha risposto positivamente alla nostra proposta solidale…nel giro di qualche giorno il profilo Facebook del nostro Natale Solidale è stato davvero un punto di incontro, confronto e partecipazione. Infine siamo sicuri che questo momento sarà l’inizio di un percorso di collaborazione concreta che Equamente avvierà con gli espositori al fine di creare un circuito di economia virtuosa basato sul principio “La città per la città”

Commenta su Facebook