Il Movimento 5 Stelle su bilancio e Tari: “Nessun aumento, chi diffonde falsità dovrebbe chiedere scusa ai cittadini”

366

“Una circolare dell’ARERA (Autorità di Regolamentazione Energia Reti e Ambiente) ha fissato al 31/12/2020 la nuova scadenza, originariamente prevista per il 30/4, per la determinazione delle tariffe Tari, consentendo di approvare per il 2020 le stesse tariffe adottate nel 2019. Conseguentemente alle mutate linee guida imposte dall’ARERA, il consiglio comunale ha emendato (modificato) lo schema di bilancio deliberato dalla giunta approvando un emendamento tecnico che annulla il previsto aumento, mantenendo i costi e le relative entrate secondo l’ultimo PEF (Piano Economico Finanziario) approvato. L’emendamento è passato con 20 voti favorevoli, 3 astenuti e un assente”. Lo comunica il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle.

“Non corrisponde quindi a verità la notizia circolata ieri, cioè che il Movimento 5 Stelle ha approvato un bilancio di previsione 2020 che prevede l’aumento della Tari. In un momento di così gravi difficoltà emotive ed economiche per i cittadini e le imprese, chi diffonde notizie false con tale leggerezza deve avere il coraggio di assumersene la responsabilità chiedendo scusa ai cittadini nisseni. Il Movimento 5 Stelle, come sempre, è dalla parte dei cittadini e prosegue con entusiasmo nell’opera di rigenerazione di Caltanissetta”.

Il gruppo consiliare entra poi nel merito del bilancio di previsione appena approvato con la seguente nota.

Dopo una lunghissima seduta di consiglio comunale, protrattasi fino a notte fonda, è stato approvato il bilancio previsionale 2020-2022.

In seno al bilancio sono stati approvati alcuni emendamenti tecnici e politici volti a far fronte all’emergenza sanitaria e sociale Covid-19  che ha colpito non solo la nostra città ma l’intero pianeta.  Abbiamo pertanto impegnato vari capitoli, in origine destinati ad altre azioni, per aiutare tutti: famiglie maggiormente in difficoltà e piccole imprese in sofferenza costrette a sospendere l’attività, senza dimenticare i servizi essenziali quali manutenzione delle strade, verde pubblico e cura del cimitero monumentale, con uno sguardo alla rinascita futura che volutamente abbiamo chiamato “rigenerazione”.

Le risorse dell’Ente, pur non permettendoci grandi margini di manovra, sono state riviste e riadattate anche alla luce del sostegno che Stato e Regione stanno mettendo a disposizione.

Un emendamento è volto a recepire i fondi assegnati dallo Stato con il quale si stanno distribuendo i buoni spesa, un altro recepisce i fondi della Regione Sicilia per l’emergenza alimentare e altri importanti aiuti necessari alle famiglie, un altro  per le donazioni COVID-19 da parte di privati ed aziende, altri ancora per gli incentivi e l’acquisto di DPI destinati agli agenti di polizia municipale, per recepire i fondi del reddito di emergenza e per le spese di sanificazione e disinfestazione.

Uno dei due emendamenti politici  proposti dal gruppo consiliare del M5S, come già illustrato nei giorni scorsi, indirizza le somme stornate su due fondi: un fondo a sostegno di chi si trova in emergenza economica e sociale, l’altro ad un “fondo di riserva” che verrà utilizzato per la rinascita del nostro territorio puntando sull’erogazione di servizi alla città e alle piccole e medie imprese.

Abbiamo inoltre posto le basi per il recepimento del progetto di crescita territoriale “Dieta mediterranea”. Esso pone Caltanissetta al centro di un programma teso a valorizzare in modo trasversale il patrimonio alimentare, culturale, naturalistico e identitario del nostro territorio, al fine di creare nuove opportunità di sviluppo economico e turistico.

Vogliamo altresì strutturare una agenzia di sviluppo locale per il sostegno alle PMI che possa diventare strumento volto a migliorare sempre più la competitività delle nostre aziende locali.

Per sostenere le nostre imprese sono pronte varie possibilità: l’esenzione totale della Tosap per attività commerciali e per gli ambulanti, l’azzeramento della Tari almeno per tutto il periodo di sospensione delle attività, la concessione a titolo gratuito di più ampi spazi di suolo pubblico per le imprese del food. Inoltre la semplificazione di tutti gli adempimenti burocratici atti a favorire la riattivazione delle attività,  e l’istituzione di uno sportello dedicato specificamente alle imprese danneggiate a seguito dell’emergenza, con l’intento di sostenerle con informazioni e supporto su tutte le opportunità esistenti, orientamento e assistenza nella presentazione delle domande di accesso ai finanziamenti previsti nel decreto di liquidità ed altre misure economiche in corso di programmazione, nonché alle diverse tipologie di sostegno finanziario alle micro, piccole e medie imprese previste a livello regionale e nazionale, avvalendosi dell’esperienza degli esperti dei vari Ordini Professionali.

Stiamo lavorando sodo per le famiglie, per i disabili, per le associazioni sportive, ricreative e culturali.

La stesura del nuovo bilancio è stata concepita con una grande prospettiva di rinascita, di rigenerazione totale dopo anni di silenzio e immobilità.

Dall’ultimo posto in classifica per qualità della vita, possiamo e vogliamo riemergere!

Il gruppo consiliare del M5S

Commenta su Facebook