Il ministro Lamorgese sulla morte del ventenne eritreo a Siculiana: “Tragedia che non deve ripetersi”

145

“Il ministero dell’Interno è impegnato quotidianamente per gestire in sicurezza una rete molto complessa di centri di accoglienza. Simili tragedie come quella della morte del migrante investito da un’auto, non devono più ripetersi”. Così la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, sulla morte a Siculiana (Agrigento) di un migrante di 20 anni di nazionalità eritrea investito da un’auto mentre attraversava la strada dopo essersi allontanato da un centro d’accoglienza. “Esprimo la mia vicinanza e formulo gli auguri di pronta guarigione ai tre poliziotti rimasti feriti durante il tentativo di fuga dal centro di accoglienza di Siculiana”, ha aggiunto. (ANSA).

Commenta su Facebook