Il Libero Consorzio aggiudica la locazione del PalaLivatino. Nessuna offerta per il PalaCarelli

343

La commissione giudicatrice delle procedure di gara relative all’affidamento in locazione attraverso procedure ad evidenza pubblica degli impianti sportivi e ricreativi di proprietà del Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta, composta dal Dott. Renato Mancuso dirigente del VI Settore e presidente della Commissione, Dott. Sergio Scarciotta, responsabile del procedimento e posizione organizzativa del servizio sviluppo economico e Arch. Giuseppe Lunetta, posizione organizzativa del servizio edilizia dell’Ente, nella seduta del 14/2/2020 ha proceduto ad aggiudicare, in via definitiva, dopo la verifica sul possesso dei requisiti effettuati dai competenti uffici, alla ditta Cirignotta Immobiliare s.r.l. con sede in Via Tevere 161 a Gela il Parco Montelungo a Gela. La durata della locazione è di anni 12 e l’aggiudicatario dovrà, prima della stipula del contratto di locazione, effettuare un investimento di € 177.644,04 per l’esecuzione dei necessari interventi di manutenzione straordinaria, ristrutturazione e recupero della struttura. Il canone annuo è di euro 5.927,74, e sarà incrementato annualmente in misura corrispondente al 100% della variazione in aumento accertata dall’ISTAT dell’indice dei prezzi al consumo.

La stessa Commissione ha quindi proceduto, in relazione al secondo bando scaduto il 16 dicembre 2019, all’aggiudicazione provvisoria dell’impianto sportivo PalaLivatino di Gela, alla ditta Meic Service s.r.l. con sede nella S.S. 115 al km. 267 a Gela. La durata della locazione prevista è di anni 15 e, in questo caso, l’aggiudicatario si è impegnato, prima della stipula del contratto di locazione, ad effettuare un investimento di € 249.577,09 per l’esecuzione dei necessari interventi di manutenzione straordinaria, ristrutturazione e recupero della struttura. Il canone annuo da pagare all’Ente è di euro 20.000,00, e sarà incrementato annualmente in misura corrispondente al 100% della variazione in aumento accertata dall’ISTAT dell’indice dei prezzi al consumo. Nel secondo bando, a differenza del primo scaduto il 30/9/2019, era stato previsto che il 50% delle spese di investimento destinate al recupero delle strutture, sarebbe stato possibile recuperarlo sui canoni di locazione da pagare. È quindi stato dato mandato al competente ufficio dell’Ente, di acquisire e verificare il possesso dei requisiti prescritti dal D.Lgs 50/2016, ai sensi dell’art. 15 del bando che regola la procedura di gara.

Il Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta, come si ricorderà, ha avviato le procedure di affidamento in locazione al fine di rendere pienamente fruibili ed aperti al pubblico gli impianti sportivi e ricreativi, consentire la contrazione dei costi di gestione, per liberare risorse da destinare allo svolgimento delle funzioni istituzionali fondamentali e sviluppare e sostenere lo sviluppo locale favorendo la nascita di nuove attività e/o consolidando quelle già esistenti con l’immissione nel mercato privato di immobili con attitudine produttiva.

Rimangono ancora da affidare in locazione, perché nessuna offerta è pervenuta in riferimento ai due bandi finora emanati, il PalaCarelli a Caltanissetta e il kartodromo a Gela.

Commenta su Facebook