Il Governo stanzia fondi per i Comuni in dissesto e sciolti per mafia. 1,7 milioni a San Cataldo

247
“La ripartizione dei 10 milioni di euro destinati dal Governo nazionale ai comuni in dissesto e sciolti per mafia, adesso, risulta delineato. A San Cataldo sono destinati oltre un milione e 700 mila euro. Una cifra imponente ed importante che conferma l’interesse del Governo nazionale verso il nostro territorio e tutti quei comuni in Italia che come San Cataldo sono in dissesto e sono stati sciolti per infiltrazioni mafiose. Un segnale forte di presenza dello Stato che vuole essere vicino a questi Enti locali, in un momento di maggiore sensibilità. In totale, sono 8 i comuni interessati dal provvedimento e San Cataldo si piazza al secondo posto rispetto ai fondi che dovrebbero arrivare a breve”. Così, il deputato sancataldese alla Camera Dedalo Pignatone che ha lavorato intensamente sull’istituzione del Fondo, insieme ad altri colleghi parlamentari del Movimento 5 Stelle, di raccordo con il Ministero dell’Economia e in particolare con la Viceministro Laura Castelli.
“Sono molto soddisfatto del risultato che abbiamo raggiunto, – continua il parlamentare – frutto del grande impegno messo in campo e a cui io stesso ho potuto contribuire”.
“Obiettivo principale del fondo  – conclude Pignatone – è quello di venire incontro alle necessità di queste comunità duramente colpite, aiutare le aziende che si interfacciano con l’ente locale e quindi, sostenere i Comuni nella ripresa, nella rigenerazione e ad erogare servizi ai cittadini”.
Commenta su Facebook