Il dolore corre su Facebook. Gli amici a Francesco "Ti ricorderemo sempre così, con il sorriso in viso".

1667

“Non avere paura del domani, perchè in fondo, oggi è il giorno che ti faceva paura ieri…”. E’ questa frase di Bob Marley che campeggia nel profilo Facebook di Francesco Ferrara il giovane di 22 anni di San Cataldo morto in un incidente stradale questa mattina alle 8,20, mentre nevicava, sulla strada statale 640, in un impatto frontale-laterale con un camion. Una frase profetica di un profeta di tanti giovani di ieri e di oggi come Bob Marley. A poche ore dal tragico incidente sono decine i messaggi che gli amici di Francesco stanno postando sul suo profilo. Diversamente senza parole sono rimaste la sorella, che sta ricevendo decine di attestati di solidarietà dagli amici e la fidanzata di Francesco che si è limitata a pubblicare una nuova foto dove è ritratta insieme al suo “angelo”. Vincenzo scrive “Francesco sei sempre con noi”, mentre Gero sottolinea che “L’immagine di copertina ke hai pubblicato qualke giorno fa rispekkia la gran voglia di vivere ogni giorno ke avevi….ma ovviamente sn sempre i migliori ke se ne vanno…arrivederci amico…..”. Aneddoti tra amici che vengono ricordati da Toty nel suo messaggio di cordoglio : “d te oltre al ricordo d tutti i momenti felici passati insieme voglio portare nel cuore il suono della tua voce quando mi chiamavi sempre totisc…ciao frà,andandotene hai lasciato un grande vuoto in questo mondo e nei nostri cuori!!”. Tutti poco più che ventenni gli amici di Francesco, dislocati tra Caltanissetta e San Cataldo e un po da tutta la provincia nissena. Come fanno i ragazzi della loro età affidano a facebook i propri messaggi di cordoglio, direttamente a lui, all’amico, tentando di elaborare la tragedia. Calogero scrive “sno rimasto scioccato! Mi porterò sempre un bel ricordo di te durante il periodo del servizio civile … Addio Francesco..”, mentre Tiziana affida “un pensiero per il nostro cuginetto che se ne andato troppo presto , non ci possiamo credere ancora !!!!!la vita è troppo injusta communque riposa in pace …”. Sotto la foto di De Andrè, alla cui pagina Francesco aveva cliccato un “mi piace”, a fianco di “Fabri Fibra”, segno che la sensibilità di questo ragazzo come di tutti i ragazzi della sua età che a 22 anni già lavorano come piccoli uomini ma sanno mantenere una sensibilità libera e una coscienza aperta, apprezzando vecchi e nuovi poeti. C’è anche il pensiero del Presidente del Consiglio comunale, Cristoforo Amico, che è un giovane come loro, solo un po più grande, che scrive “mi ricordo di te dai tempi del bar quando eri piccolissimo, diciamo ke ti ho visto crescere, sei stato sempre un ragazzo buono sorridente ed educatissimo, nn meritavi questo troppo giovane la vita tante volte è crudele ,porta il tuo sorriso tra gli angeli…. ciao francesco riposa in pace..”. Un messaggio ricorda che persona era Francesco Ferrara. “Resterai il ragazzo buono educato rispettoso bello allegro di sempre, Frà mi mankerai un casino e ti vorrò x sempre troppo bene,un bacio piccolo angelo riposa in pace”, scrive uno dei tanti amici. Non si contano i RIP, riposa in pace angelo, “addio a te e ai tuoi sorrisi” e c’è chi non riesce neanche a trovare le parole. Intanto dalla casa della famiglia fErrara è un continuo via vai di persone. Inconsolabile la fidanzata. Indescrivibile il dolore della sorellina. Ogni messaggio come questo, “6 il mio amico di sempre…. Io sn quello k sn anke grazie a te e alla nostra fantastica adolescenza… Nn posso ankora crederci….. T voglio bene fra….”, viene accompagnato da decine di “Mi piace”, brevi commenti, fugaci click per segnalare di esserci, partecipare al dolore. E tra emoticons e slang giovanili, sono decine e decine i messaggi che continuano ad arrivare. Tutti parlano con lui, direttamente, come se facebook gli permettesse di ascoltare… ““Ti ricorderó sempre cosi.. Con il sorriso sempre stampato in faccia ! Un forte abbraccio Fra.. RIP ♥”.

Commenta su Facebook