Il decesso di Pepito a seguito di pericardite. Sabato i funerali di Giuseppe Bellone

6648

Ha creato sgomento nelle migliaia di persone che lo conoscevano, il decesso di uno dei più rinomati hair stilist di Caltanissetta, Giuseppe Bellone, 51 anni, in arte Pepito.
Una ipotesi possibile è che a stroncare la vita del parrucchiere sia stato un ictus a sua volta provocato da una fibrillazione ventricolare. Il 51enne acconciatore nisseno stava uscendo di casa intorno alle 15,30 quando nell’atto di salire in auto ha accusato il malore. Prima la perdita della vista e poi dei sensi. E’ riuscito a dare l’allarme e in 20 minuti in contrada Niscima, dove si trova il residence in cui viveva, è arrivata l’ambulanza del 118, ma ormai non c’era nulla da fare.
Pepito, come lo conoscevano le centinaia di clienti affezionate al suo “Hair Studio” di via Malta, circa quindici giorni fa aveva manifestato una pericardite, un’infiammazione al cuore, durante una trasferta a Milano, dove si era recato per un corso. Uno dei tanti stage a cui l’acconciatore partecipava in giro per l’Italia, spesso anche nello staff di importanti concorsi di bellezza e sfilate di moda.
A Milano ha accusato febbre alta e dai successivi accertamenti è emersa la pericardite. Un’infiammazione comunque sotto controllo, tanto che negli ultimi giorni stava migliorando dopo un po’ di riposo. Ciò nonostante il cuore ha ceduto all’improvviso, stroncando una persona piena di vita come tutti lo conoscevano nel suo studio dove lavora anche il fratello Maurizio. Nella sua parrucchieria sono decine i giovani transitati che, collaborando con Pepito, hanno appreso un lavoro e un’arte.
Sabato prossimo alle 15,00 i funerali nella chiesa di San Pio X.

Commenta su Facebook