Il Covid uccide due fratelli a Gela in sette giorni

Il Covid-19 uccide due fratelli, di 55 e 58 anni, in meno di una settimana. Entrambi, autotrasportatori, erano stati ricoverati nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Vittorio Emanuele” a Gela. Pare abbiano contratto il Covid-19 durante le festivita’ natalizie. A Gela, dove era stata istituita la zona rossa a partire dal 13 gennaio, la curva dei contagi e’ in calo, con poco piu’ di 600 positivi. Il sindaco Lucio Greco ha deciso tuttavia di mantenere alcune limitazioni emanando una nuova ordinanza che vieta assembramenti e stazionamenti sulle principali vie e piazze cittadini. Il sindaco ha anche disposto la chiusura di tutte le
ville comunali e dei giardini pubblici, comprese le aree riservate ai giochi. (ANSA).

Commenta su Facebook