Il Consiglio comunale incontra i deputati. Foto e interviste

830

Miccichè Zummo Campisi CancelleriL’incontro, promosso dal Presidente del Consiglio Comunale, Calogero Zummo, era esteso ai quattro Deputati Regionali e all’Assessore alle Attività Produttive, Linda Vancheri. Hanno risposto all’invito gli Onorevoli Gianluca Miccichè, eletto nelle file dell’UDC e Giancarlo Cancelleri, Capogruppo all’ARS del Movimento 5 stelle. Per l’Amministrazione attiva, a fare gli onori di casa, vi erano il Sindaco Michele Campisi e gli Assessori Gaetano Angilella e Andrea Milazzo.

Ad accogliere i due Deputati è stato il Presidente Zummo che, ringraziandoli per avere accolto l’invito, ha auspicato una maggiore sinergia tra il Comune, gli Enti Locali e i rappresentanti istituzionali regionali, al fine di ridare nuova linfa e maggiore impulso alle attività intraprese a favore del territorio nisseno.

Sulla stessa linea del Presidente del Consiglio Comunale si è espresso il Sindaco Campisi, che, nel saluto di benvenuto, ha esortato i presenti a creare una “rete tra le Istituzioni” affinché il territorio nisseno possa acquisire maggiore forza.

Il deputato a 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, dopo avere ringraziato il Consiglio Comunale per l’invito, ha tenuto a precisare che Campisi Cancelleri“Caltanissetta non ha un solo Deputato del Movimento 5 Stelle ma quindici, cioè tutti gli eletti all’Assemblea Regionale Siciliana e tutti sono a completa disposizione di chi si vuole adoperare fattivamente per migliorare le condizioni del nostro territorio. Tra i quindici deputati eletti – ha detto Cancelleri – vi sono eccellenti professionalità su molteplici settori, ognuno di noi si occuperà di temi specifici e sarà ben lieto di accogliere le istanze che arriveranno dalle varie province”.

Il deputato Gianluca Miccichè, incontrando i vecchi colleghi Consiglieri Comunali, ha confessato di provare sempre un po’ di emozione entrando a Palazzo del Carmine, luogo in cui, nel 2004, è iniziata la Sua esperienza politica. “Il ruolo che sono stato chiamato a ricoprire mi riempie di responsabilità – ha affermato Miccichè – e tutto il mio impegno sarà rivolto a cercare di ridare credibilità alla politica e dignità alle istituzioni. La nostra provincia vive un momento economico e sociale drammatico – ha continuato il deputato UDC – e tutti noi abbiamo il dovere di affrontare i problemi per dare risposte concrete ai nostri concittadini. A breve all’ARS andrà in discussione il riordino delle Province, sono certo – ha aggiunto – che assieme al collega Cancelleri ci batteremo assieme affinché la Provincia di Caltanissetta resti tale, opponendoci con tutte le forze ad un eventuale sua cancellazione, non oso immaginare il disastro che questo comporterebbe. Ci sono tantissime cose da fare, dalla salvaguardia dei posti di lavoro dei precari, a cui scade il contratto a fine dicembre, alla difficile situazione economica della SCAT, la società che gestisce il trasporto pubblico urbano, ma vi è anche il problema sanità, che al più presto vorrò affrontare con il Commissario dell’ASP Cantaro, andandolo a trovare magari assieme al Sindaco Campisi. Mi complimento con il Presidente del Consiglio Comunale – ha concluso il Deputato Miccichè – perché a mia memoria non ricordo che sia mai stato promosso un incontro tra Consiglio Comunale e Deputazione neo eletta, mi auguro che questo incontro possa servire ad instaurare una collaborazione continuativa”.

Tra i Consiglieri Comunali intervenuti all’incontro vi erano Felice Dierna, dell’UDC, che esortato i due Deputati a non commettere gli errori fatti in passato dai loro predecessori, che per interessi particolari hanno fatto perdere al territorio nisseno grandi opportunità, come l’Università. Il Consigliere Sergio Speciale, del Partito Democratico, ha proposto di calendarizzare periodicamente questi incontri, affinché si apra un dialogo costante tra i vari rappresentanti istituzionali. Il Consigliere Antonio Favata, del Gruppo misto, ha invitato i deputati a puntare l’attenzione su quella che è la vocazione principale del territorio nisseno, cioè l’agricoltura, ricordando che a Caltanissetta è stato istituito il primo Istituto Agrario non per caso. Il Consigliere Giuseppe Territo, del Gruppo Cantiere Popolare, ha stigmatizzato gli incontri istituzionali che da anni vengono fatti ma che non hanno mai portato a nulla di concreto. “Sentiamo parlare sempre di tavoli, ma cosa sia stato messo su questi tavoli nessuno lo ha ancora capito – ha dichiarato Territo – la provincia di Caltanissetta è in una situazione economica disastrosa, nella sola Zona Industriale vi sono circa seicento persone in cassa integrazione, cosa che non si era mai vista da queste parti, e in tutto questo viviamo il paradosso che magari al canile si fanno trasferimenti per circa settecentomila euro, mentre alle persone più bisognose se ne assegnano solo centosettantamila”. Il Consigliere Cigna, del Gruppo misto, dopo avere ricordato che la provincia di Caltanissetta ha avuto il primo Presidente della Regione Sicilia, Giuseppe Alessi e che oggi, dopo allora, ritorna ad avere un nisseno nello scranno più alto dell’amministrazione regionale, ha auspicato che questa condizione possa fare recuperare la centralità politica al territorio nisseno. Il Consigliere del PDL, Michele Alù, ha invitato tutti i presenti a sentirsi parte di un’unica squadra che si deve preparare a vincere la partita della vita. Tra gli intervenuti l’Assessore Andrea Milazzo, che ha invitato i Deputati locali a mettere mani alla riforma urbanistica regionale, che è vecchia e inadeguata, e che è causa anche di mancati trasferimenti economici da parte dell’Unione Europea.

Commenta su Facebook