Il consigliere Aiello denuncia: “Alla scuola Sciascia alunni con i giubbotti perché i termosifoni sono ancora spenti”

309

“Gli alunni della scuola Leonardo Sciascia sono costretti a seguire le lezioni con i giubbotti, perché i termosifoni sono spenti, e con le finestre aperte, perché c’è forte puzza di muffa” – lo fa sapere il Consigliere della Lega, Oscar Aiello, che su istanza di diversi genitori ha presentato un’Interrogazione al Sindaco Ruvolo.

“Molte mamme – dichiara il Consigliere Aiello – mi hanno contatto arrabbiate per quello che succede e preoccupate per la salute dei propri figli. La caldaia della scuola comunale Leonardo Sciascia sarebbe rotta e per questo motivo i termosifoni non vengono accesi, a differenza di quanto avviene nelle altre scuole. Inoltre – continua Oscar Aiello – le finestre di alcune classi vengono lasciate aperte durante le lezioni per fare uscire il cattivo odore di muffa. Una situazione inaccettabile che fa patire il freddo ai bambini, che in molti casi sono tornati a casa con il mal di testa e la febbre.

“Occorre garantire ai bambini un ambiente scolastico sicuro, salubre e confortevole. Per questo motivo – conclude il Consigliere della Lega – ho raccolto le proteste di diverse mamme e facendomi loro portavoce ho chiesto al Sindaco di intervenire immediatamente. Vigilerò inoltre affinchè i termosifoni vengano accesi prima possibile, con la salute dei bambini non si può essere superficiali!”.

 

Commenta su Facebook