Il ciclone mediterraneo da Pantelleria si sposta nell’area sud del Nisseno. Il sindaco Gambino: “Da noi solo pre-allerta, scuole aperte”

La cellula temporalesca che ha già scaricato a Pantelleria si appresa a raggiungere la terraferma nel Nisseno soprattutto nell’area sud di Gela e nell’Agrigentino. Lo ha riferito il capo della protezione civile regionale Salvo Cocina in un report sulla situazione meteo nell’Isola. 

Forti temporali a Scordia e paesi limitrofi con allagamenti e frane (nella foto di copertina). Condizioni meteo avverse sull’Etna e nella zona di Giarre. “Siamo in allarme rosso e tutte le strutture di protezione civile sono attivate. Oltre cento centri operativi comunali sono stati aperti e la situazione viene monitorata”. Per domani nella zona ionica è prevista allerta rossa per condizioni meteo avverse e rischio idrogeologico. L’allarme diramato dalla protezione civile inserisce la provincia di Caltanissetta in zona arancione. Durante la giornata di domenica nel capoluogo nisseno e in altri centri i vigili del fuoco sono intervenuti per rimuovere alberi e detriti finiti sulle strade a causa del forte vento.

Intanto il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino smentisce una serie di notizie circolate su internet su provvedimenti riguardanti la chiusura delle scuole. Tra le fake circolate sui social anche un vecchio post di due anni fa in cui il primo cittadino effettivamente disponeva la chiusura delle scuole. “Le false informazioni possono creare danno, panico e conseguenze gravi. Noi amministriamo la pubblica amministrazione e dobbiamo farlo in modo corretto”. Gambino ha quindi spiegato che le scuole domani rimarranno aperte poiché un provvedimento di chiusura può essere adottato solo in caso di allerta rossa e non di pre allerta (arancione). Disposta invece la chiusura delle ville comunali.

Commenta su Facebook