“Il cibo che unisce”, torna a Borgo Santa Rita la festa dei prodotti di Sicilia

1488

Dopo il successo della prima edizione torna domenica “Il cibo che unisce”, una festa al Borgo Santa Rita con i prodotti della terra di Sicilia, artigianato, danze e musica popolari

Dopo il successo della prima edizione di Giugno dell’incontro tra piccoli produttori agricoli, artigiani e agroalimentari siciliani, ritorna anche a Luglio al Borgo Santa Rita la manifestazione “Il cibo che unisce”, Domenica 27 Luglio, questa volta solo di pomeriggio dalle ore 17 sino a quando si avrà voglia di stare insieme e di condividere, cibo, danze, arte, passioni, storie. Un altro momento di festa e condivisione della crescente Comunità del Cibo del centro Sicilia.

santa ritaUn incontro, una festa, un momento di condivisione e di conoscenza di persone, di prodotti della terra e di territori, in un piccolo borgo rurale semiabbandonato ma dalle grandi potenzialità. Protagonisti saranno i tanti amici produttori di qualità del territorio siciliano e della nostra provincia, che da anni si trovano insieme nei mercatini bio e di Slow Food, ed in altri contesti, a promuovere non soltanto i loro prodotti della terra, ma una nuova idea di agricoltura e di economia solidale, basata sulla qualità, sull’unione, sulle relazioni e sull’amicizia. Produttori Bio ed in conversione, Presìdi Slow Food, tutti insieme  per condividere la passione per la terra, l’agricoltura e la produzione del cibo buono, pulito e giusto, con degustazione, esposizione e vendita dei prodotti.

Il programma oltre alle degustazioni ed alla vendita dei prodotti della terra, prevede alle 18 un mini corso gratuito del Gruppo di Danza Popolare “Ccuipedidifora” con i passi base del “ballettu” siciliano, della tammurriata, e della pizzica, per permettere poi ai partecipanti di danzare tutti allegramente durante il concerto dello storico gruppo di musica popolare dei “Murra”, che si esibiràà alle ore 20, nel sagrato della Chiesa di Santa Rita. Lungo le vie del Borgo ci sanno anche mostre d’arte e d’artigianato,

Saranno presenti produttori: l’Azienda Agricola Filippo Sorce – ricotta e formaggi di pecore comisane da San Cataldo (CL), l’Azienda agricola biologica luca cammarata latte, ricotta, formaggi, yogurt di capre maltesi pasta di grano russello da San Cataldo (CL), l’Azienda Agricola bio Lavanda – Le Antiche Tradizioni di Luisa Montalto – prodotti da forno con la lavanda da Santa Caterina Villarmosa (CL),  la Fattoria Di Gesu bio – Lenticchie di Villalba (Presìdio Slow Food), Pomodoro Siccagno della valle del Bilici (Presìdio Slow Food), pasta e farina di grani siciliani, da Villalba (CL), l’Azienda Agricola bio Agriturismo San Giovannello  legumi, farine di grani siciliani, olio, zafferano, da Villarosa (EN), l’Amaro Bio Barocho di Salvatore Cannavò da Caltanissetta, La Cuddrireddra Alaimo di Delia (CL) Presìdio Slow Food, Arkè Olio extravergine d’oliva biologico Serradifalco (CL), l’Azienda Agricola Azzalora bio – ortaggi e frutta, Castrofilippo (AG), l’Azienda Agricola di Michele Cancemi ortaggi, frutta, conserve, olio extravergine d’oliva, Caltanissetta, il Caffè Vancheri, torrefazione Caltanissetta. l’azienda agricola di Calogero Barberi di Villarosa (EN) con ortaggi e uova biologiche, la Casa del Te di Raddusa (CT), con infusi, tisane e te siciliani.

Questa è la pagina dell’evento su Facebook:
https://www.facebook.com/events/656652127752127/?ref_dashboard_filter=upcoming

e questa è l’album fotografico della prima edizione della festa al Borgo Santa Rita (CL):

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.320617364767954.1073741845.109536005876092&type=1


L’ingresso è libero per tutti. Per informazioni 348 3206302 o 339 7688542

 

 

Commenta su Facebook