Il “caso” dell’esperto. La Giunta Ruvolo: “chiariremo con Udc. No a strumentalizzazioni”

1051

“Non mancherà il modo di chiarire presto con i responsabili dell’UDC, componente importante dell’Alleanza per la città, una vicenda che ha del surreale per le strumentalizzazioni che alcuni stanno disperatamente tentando di alimentare e che, peraltro, è stata spiegata con chiarezza nella conferenza stampa del 31 luglio. La necessità di migliorare la Comunicazione del Comune era, già da tempo, tra le priorità convidise dall’intera Giunta per dare forza e visibilità al nostro territorio nell’ottica della promozione, verso l’esterno, in vista della presenza di Caltanissetta e del suo tessuto economico all’Expo, e verso la cittadinanza per iniziare a far conoscere compiutamente quegli strumenti della partecipazione dei cittadini nella gestione amministrativa: su queste basi si è giunti a conferire un incarico temporaneo a un professionista di fiducia del sindaco e di vasta esperienza che per cinque mesi impegna 7.500 euro lorde (per circa 800 euro mensili) omnicomprensive”. Così in un comunicato la giunta del sindaco Giovanni Ruvolo smorza le polemiche dopo l’incarico di esperto per la comunicazione istituzionale conferito al giornalista Nuccio Molino, capo ufficio stampa del Comune di Catania.
“La condivisione programmatica e gli obiettivi strategici che con l’Udc, il PD ed il Polo Civico sono stati sanciti nell’Alleanza per la città, fino a far diventare l’esperienza di Caltanissetta modello anche per altre realtà territoriali, sono talmente elevati da superare questioni che non hanno ragione di esistere per chi è impegnato a costruire quella città moderna che tutti auspichiamo possa diventare nel prossimo futuro Caltanissetta, con una classe dirigente libera e forte e i cittadini finalmente liberati dal giogo della sudditanza”, conclude la nota. 

Commenta su Facebook