"Ideal Sindaco", Patto etico Responsabile lo ha chiesto ai cittadini. Ecco i risultati

538

Rovello - Perricone - Vaginelli - PERIl Patto Etico Responsabile (PER) è un movimento costituito da cittadini che hanno sentito l’ esigenza di rappresentare politicamente la sintesi di diversi percorsi politici e di impegno sociale che negli ultimi anni hanno promosso, a Caltanissetta, la responsabilità del cittadino e la democrazia partecipata. I fondatori di PER hanno maturato, infatti, la consapevolezza che la buona politica dipende dall’esistenza di una buona società, per cui appare quanto mai necessario convertire l’elevato tasso di egoismo individuale in relazioni solidali, vivere la “cittadinanza” come appartenenza alla società-comunità democratica, trasformare l’indolenza in atteggiamenti di cittadinanza attiva. Solo così è possibile creare la premessa per una “nuova etica civile”, capace di generare un nuovo modello politico in cui l’ente locale, i singoli cittadini e le molteplici articolazioni organizzate della società civile siano, ciascuno per i propri ruoli, protagonisti attivi nel segno della corresponsabilità civica. Per questo la proposta politica si è strutturata intorno ad una carta dei valori (Patto Etico) i cui principi ispiratori riconducono al primato della dignità della persona, al bene comune ed alla solidarietà, che caratterizzerà l’azione degli eventuali eletti.

Il Patto Etico, nello scorso mese di luglio, è stato sottoscritto da più di 200 cittadini che adesso costituiscono l’ assemblea di garanzia che seguirà tutte le fasi delle attività del Movimento, anche dopo la fase delle elezioni comunali. Dal mese di settembre diversi gruppi di lavoro hanno definito i principali obiettivi programmatici, mentre due questionari sono stati somministrati nelle scorse settimane alla città, per condividere il profilo del candidato sindaco e stabilire su quali priorità agire per il bene della collettività.

Di seguito vengono descritti i risultati del questionario sul profilo del Sindaco ideale, realizzato su un campione di 1242 cittadini nisseni, di cui 42% uomini e 58% donne, di età superiore ai 18 anni. Dai questionari si evince che il 75% considera che il sindaco ideale non debba essere iscritto ad un partito politico, non debba essere stato sindaco o assessore comunale in precedenti amministrazioni (85.4%), debba avere testimoniato l’impegno sociale con lo stile del volontariato (68.1%), debba essere disponibile a svolgere la sua funzione a tempo pieno per la città (93.7%), nell’esercizio delle sue funzioni debba essere capace di ascoltare ogni cittadino (95.2%), debba avere capacità organizzative e competenze gestionali, in modo da orientarsi nei diversi settori amministrativi (90.6%), debba avere capacità prevalentemente tecniche più che politiche (61.8%), non debba essere stato candidato nelle liste dei partiti, tradizionalmente intesi, nelle due ultime legislature (84.8%), nella sua azione amministrativa non debba tenere conto soltanto delle esigenze del suo elettorato ma deve anteporre l’interesse generale a quello individuale (82%) e non debba avere ricoperto incarichi amministrativi in enti pubblici come espressione di partito (81%).

Sulla base di queste indicazioni, e coerentemente ai principi del Patto Etico sottoscritto, in un percorso trasparente di democrazia partecipata, il Movimento identificherà tra gli aderenti le personalità che rispondono a queste caratteristiche e le ufficializzerà in un incontro previsto per il prossimo 20 Dicembre.

Movimento PATTO ETICO RESPONSABILE

Il nostro candidato Sindaco dovrà essere così:

1. Non deve essere iscritto ad un partito politico.

2. Non deve essere stato sindaco o assessore comunale (o provinciale).

3. Deve avere testimoniato l’impegno sociale con lo stile del volontariato.

4. Deve essere disponibile a svolgere la sua funzione a tempo pieno per la città.

5. Nell’esercizio delle sue funzioni deve saper ascoltare ogni cittadino.

6. Deve avere capacità organizzative e competenze gestionali, in modo da orientarsi nei diversi settori amministrativi.

7. Deve avere capacità prevalentemente tecniche.

8. Non deve essere stato candidato nelle liste dei partiti, tradizionalmente intesi, nelle due ultime legislature.

9. Nella sua azione amministrativa non deve tenere conto soltanto delle esigenze del suo elettorato.

10. Non deve avere ricoperto incarichi amministrativi in enti pubblici come espressione di partito.

IDEAL-SINDACO

Risultati del sondaggio in percentuale

1. Deve essere iscritto ad un partito politico?

Sì 24.4 No 74.4

2. Deve essere stato sindaco o assessore comunale (o provinciale)?

Sì 13.7 No 84.6

3. Deve avere testimoniato l’impegno sociale con lo stile del volontariato?

Sì 69.3 No 30.5

4. Deve essere disponibile a svolgere la sua funzione a tempo pieno per la città?

Sì 93.0 No 4.1

5. Nell’esercizio delle sue funzioni deve saper ascoltare ogni cittadino?

Sì 95.4 No 2.2

6. Deve avere capacità organizzative e competenze gestionali, in modo da orientarsi nei diversi settori amministrativi?

Sì 91.3 No 6.3

7. Deve avere capacità prevalentemente

Politiche 29.9 Tecniche 61.9

8. Deve essere stato candidato nelle liste dei partiti, tradizionalmente intesi, nelle due ultime legislature?

Sì 10.4 No 85.6

9. Nella sua azione amministrativa deve tenere conto soltanto delle esigenze del suo elettorato?

Sì 17.2 No 80.6

10. Deve avere ricoperto incarichi amministrativi in enti pubblici come espressione di partito?

Sì 15.7 No 81.3

Movimento PATTO ETICO RESPONSABILE

 

Commenta su Facebook