I “Murra” partners ideali del Gruppo “Ccu i pedi di fora”. Corso Umberto gremito.

3669

DSC_0390La serata relativamente fredda non ha impedito, mercoledì 3 settembre, sul palco allestito in Corso Umberto,  che un folto pubblico, attrezzato con giubbotti e sciarpe, assistesse all’esibizione del gruppo di danza popolare “Ccu i pedi di fora” accompagnati, come già avviene da un paio d’anni,  dalla band “I Murra” composta da Raffaele e Fabio Messina (chitarra e violino), Josephine Giadone e Valentina Romano (voce), Giuseppe Zuccarello (tamburelli) e Mario Spalletta (basso). Incompleto, visto il periodo di ferie ancora in essere, il noto gruppo “Ccu i pedi di fora”. Danze coinvolgenti  ed un genere di musica, quella etnica, che invita a scandire il ritmo, hanno fatto dimenticare al folto pubblico la serata poco clemente animata anche dalla presenza “momentanea” di un ballerino improvvisato che non voleva sentirne di lasciare la scena ai veri ballerini. Poco male perché, non dando fastidio, è riuscito addirittura a divertire il pubblico entrando a far parte, per una sera, del noto gruppo di danza.

Intervista a Raffaele Messina, uno dei fondatori della band “I Murra”

Ma altri due elementi, questa volta a buon diritto, sono entrati a far parte del gruppo. Si tratta di Salvatore Parrinello, un giovane e bravo ballerino che la DSC_0342fondatrice del gruppo, Josephine Giadone, ha “reclutato” dopo averlo visto ballare, con impegno e disinvoltura, nel corso di una manifestazione fuori città. La seconda new entry è Roberta Lopiano che, per la verità,  faceva già parte del gruppo e,  dopo un periodo di assenza, è ritornata a farne parte arricchendolo con la sua figura davvero notevole. Molti gli eventi che si stanno organizzando nell’ambito del programma “La città in piazza” ed a tal proposito, escludendo qualche inevitabile dissidente, abbiamo raccolto pareri favorevoli sia da parte degli organizzatori sia da parte del pubblico. La cosiddetta “chiamata alle arti” indetta dall’assessore alla Cultura Marina Castiglione, sta funzionando  e continuerà a portare in centro per tutto il mese di settembre quei cittadini che, forse, non aspettavano altro.

 

 

Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery, per farne uso pubblico, ricordiamo che la legge impone di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″

Cliccare sulle miniature per ingrandire le foto

 

Commenta su Facebook