I dirigenti della Squadra Mobile nissena: "Dedichiamo l'operazione Inferis all'agente Fabio Vaccaro".

1489

Il capo della Mobile Giovanni giudice e la dirigente Marzia Giustolisi“Noi questa operazione la dedichiamo all’assistente Fabio Vaccaro, rimasto ferito a Gela in uno scontro a fuoco, era uno di quelli che ha fatto l’indagine e adesso è giusto che diventi la sua indagine. Ha fatto i riscontri e seguito da vicino tutti i passi. E’ un modo per evidenziare la professionalità e la grande passione che muove questi colleghi e per questo penso che Fabio Vaccaro tornerà alla squadra mobile, proprio grazie alla sua passione, magari non al cento per cento, ma tornerà al nostro ufficio”. Con queste parole, dettate da grande vicinanza al proprio agente, il capo della Mobile, Giovanni Giudice, anche a nome della dirigente dello Sco, e vice capo della Mobile, Marzia Giustolisi, ha dedicato l’operazione “Inferis”, condotta oggi a Gela con 28 arresti all’agente Fabio Vaccaro. Vaccaro, prima di Natale, venne colpito al viso da un proiettile sparato  da un folle che si era barricato in casa sparando sui passanti, perdendo l’uso dell’occhio destro. A lui, con l’augurio di tornare in servizio, è stata dedicata l’attività investigativa di oggi.

Giovanni Giudice

Commenta su Facebook