“I buoni Comuni”, iniziativa per sostenere la campagna Compro Mussomelese con 400 buoni da 20 euro

Il progetto “I BUONI COMUNI” è l’iniziativa promossa nell’ambito della campagna di sensibilizzazione “COMPROMUSSOMELESE” dall’Amministrazione Comunale di Mussomeli ed in particolare dall’Assessorato alle Attività Produttive finalizzata a sostenere il commercio locale in piena emergenza covid.

Il periodo che stiamo attraversando, dovuto alla pandemia COVID-19 che ha interessato tutto il mondo ci ha costretti a cambiare molte delle nostre abitudini, ma ha anche messo a dura prova molte attività produttive del nostro territorio che, costrette a chiudere per decreto o, sebbene aperte, a causa del significativo calo delle vendite, rischiano di non riuscire a sopravvivere.

Sul sito istituzionale del Comune è stato pubblicato l’avviso con cui sono aperti i termini per la presentazione delle richieste di partecipazione da parte degli esercizi commerciali per la concessione di “buoni non convertibili” utilizzabili esclusivamente nel Comune di Mussomeli e finalizzati al sostegno dell’economia cittadina. L’intervento, sperimentale, intende stimolare l’economia locale, tramite l’emissione di “buoni non convertibili” da utilizzare come “moneta complementare” da parte dei cittadini, per il periodo emergenziale e comunque non oltre il 15.02.2021

Potranno partecipare all’avviso (scadenza le 24:00 del 18/01/2021) i titolari di attività produttive, site nel Comune di Mussomeli, il cui codice ATECO ricade nella tabella di cui all’allegato B dell’avviso. I soggetti interessati dovranno inviare una istanza utilizzando l’allegato “C”, debitamente compilata e firmata, all’indirizzo: comunemussomeli@legalmail.it.

La modalità di funzionamento del progetto sperimentale “I BUONI COMUNI” è abbastanza semplice. I buoni saranno stampati a cura del Comune di Mussomeli e consegnati ai titolari dell’attività produttive che hanno aderito alla manifestazione di interesse e ammessi a seguito di apposita istruttoria. Il valore di ciascun buono è di 20 euro, non frazionabili, che potrà essere utilizzato in tutti gli esercizi aderenti al progetto. I buoni potranno essere utilizzati per l’acquisto di beni e servizi ad eccezione di superalcolici e/o di giochi e scommesse anche on-line. Ciascun esercizio beneficiario dei buoni (sarà data notizia degli aderenti) dovrà, all’atto della consegna, apporre sul buono la cosiddetta “girata”, mediante apposizione del timbro e firma del titolare dell’attività commerciale. Ciascun esercizio beneficiario dei buoni da parte del Comune di Mussomeli, dopo aver apposto il proprio timbro e firma, potrà concederli ai propri clienti, allegando copia dello scontrino fiscale, a seguito di un acquisto di un valore superiore almeno al doppio dell’importo del buono (quindi per un acquisto di almeno 40 euro). Il buono ricevuto dal commerciante e correlato di “girata” con allegato scontrino fiscale potrà essere utilizzato solo in altro esercizio commerciale aderente all’iniziativa. Il cittadino in possesso del buono (con allegata copia dello scontrino fiscale) potrà utilizzarlo anche presso altro esercizio, quale moneta complementare, tra quelli che sono stati ammessi alla partecipazione dell’iniziativa (del territorio di Mussomeli), sempre per acquisti superiori almeno al doppio del valore del voucher che può essere utilizzato una sola volta.

Al termine della sperimentazione, gli esercenti potranno chiedere al Comune di Mussomeli la conversione in denaro dei buoni incassati. L’Ente, dopo aver effettuato le opportune verifiche, procederà all’accredito delle somme sul conto corrente indicato dagli esercenti in sede di domanda. La somma complessiva stanziata dall’Amministrazione per l’emissione dei buoni è pari a 9.275,00 euro, di cui euro 275,00 saranno destinati per le spese di stampa e/o altro necessario per l’avvio dell’iniziativa. Pertanto, la somma complessiva destinata per l’erogazione dei buoni è pari ad € 9.000,00, cui corrispondono n. 450 “buoni non convertibili” di importo unitario pari ad € 20,00.

Ulteriori informazioni potranno essere acquisite telefonando all’Ufficio SUAP dalle ore 9:30 alle ore 12:00 ai numeri: 0934/961111.

“Abbiamo pensato – dichiara l’assessore alle attività produttive, Michele Spoto – che la semplice campagna “COMPROMUSSOMELESE” non fosse sufficiente. Per questo motivo abbiamo deciso di creare un sistema di buoni sconto per le attività commerciali non alimentari. E’ una misura che va incontro a quelle categorie di attività produttive che hanno subito ingenti riduzioni di fatturato. La procedura è semplice, sia per le attività produttive che per i cittadini. Questi ultimi potranno fare acquisti nei negozi di Mussomeli usufruendo di sconti. Aiutiamo le attività della nostra cittadina”.

“Questa iniziativa – spiega il sindaco, Giuseppe Catania – si aggiunge alle altre già a supporto delle nostre attività produttive, come ad esempio il credito d’imposta che prevede una riduzione dei tributi locali (TARI, IMU, TOSAP) utilizzabile per il pagamento dei tributi anno 2021 o per pendenza degli anni pregressi, l’adesione al portalehttps://www.portamelo.it/esercenti/mussomeli/ all’interno del quale è disponibile l’elenco delle attività commerciali che ad oggi garantiscono la consegna a domicilio o la stessa campagna COMPROMUSSOMELESE finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza a effettuare acuisti presso le nostre attività produttive dando loro sostegno in questo specifico periodo. Altre iniziative sono in cantiere e mirano ad alimentare l’economia locale, in

modo particolare nei settori dell’agro-alimentare, del turismo e della edilizia”.

Commenta su Facebook