“Guerra” di comunicati sul consulente. Il Polo Civico: “Failla esperto oneroso, non ha chiaro impegno a titolo gratuito”

1083

Botta e risposta tra il Polo Civico e Nuovo Centro Destra di Caltanissetta sulla figura del consulente del sindaco a titolo gratuito, l’ingegnere Alfredo Caputo.

Di seguito i due comunicati del coordinamento del Polo Civico che risponde alla precedente presa di posizione del coordinamento del Ncd che a propria volta contro replica con una nota che pubblichiamo a seguire.

Il comunicato del Polo Civico

ingengere, consulente per la viabilità
ingengere, consulente per la viabilità

“E’ davvero paradossale come, attraverso la mistificazione, in mancanza di argomenti seri si tenti

“disperatamente” di insinuare il sospetto rispetto a chi sta cercando, con la disinteressata collaborazione dei cittadini di buona volontà, di cambiare la storia della nostra città.

Ci riferiamo alla lettera apparsa su un quotidiano locale a firma del coordinamento del NCD che chiede spiegazioni sull’attività svolta a titolo gratuito dall’Ing. Alfredo Caputo in collaborazione col Sindaco Giovanni Ruvolo.

E’ veramente “confortante” che un partito di opposizione, “nel desiderio di fare chiarezza” e avendo a cuore “le regole di trasparenza e pubblica partecipazione”, chieda, dopo averne ricevuti di ufficiali da parte del Sindaco, ulteriori chiarimenti pubblici sull’attività di supporto allo stesso Sindaco, a titolo gratuito, svolta da un cittadino con professionalità riconosciuta anche dagli stessi estensori della nota.

Ci sorge il dubbio che il coordinamento del NCD, con riferimento all’interrogazione sull’argomento avanzata dal consigliere comunale Angelo Failla già assessore della Giunta Campisi, già consulente a titolo oneroso della stessa Giunta dopo la sua fuoriuscita con circa tremila euro di appannaggio mensile, non abbia chiaro cosa sia un’attività a titolo gratuito o in cosa consiste il supporto che l’Ing. Alfredo Caputo, alto dirigente in pensione della Regione siciliana con esperienza di coordinamento in diversi assessorati regionali, possa dare al Sindaco di una città messa in ginocchio da pregressa inconsistenza di consulenze lautamente remunerate senza alcun vantaggio per i cittadini.

La nostra non intende essere una risposta in sostituzione delle formali spiegazioni, tra l’altro già fornite dal Sindaco nelle sedi preposte, ma vuole semplicemente sollecitare, anche alle opposizioni, una riflessione comune: oggi serve che ognuno di noi possa gratuitamente e disinteressatamente mettere a disposizione della cosa pubblica la propria professionalità, la propria voglia di riscatto, la propria responsabilità di essere cittadini di una comunità solidale. Non è retorica, è semplicemente la consapevolezza che siamo al capolinea: o ci fermiamo definitivamente o ripartiamo tutti insieme con una comune visione che sappia porre seriamente al centro dell’azione, concreti obiettivi di sviluppo economico e di ricomposizione del tessuto sociale.

I cittadini lo hanno compreso, prova ne è la meravigliosa partecipazione di tanti gruppi e singoli che hanno gratuitamente animato l’estate in città, ciascuno con le proprie attitudini e competenze, e che giornalmente e gratuitamente affiancano e supportano con l’esperienza della loro professionalità il Sindaco e i singoli Assessori.

Certo, si può fare di più e si può fare meglio, ma ciò che è evidente è che i cittadini, singoli ed in associazione, cominciano ad essere i veri protagonisti della vita politica e sociale della nostra città. Quindi, ben venga la sana e proficua attività di controllo e di stimolo da parte delle opposizioni, ma sarebbe bene comprendere che la visibilità politica deve poter essere suffragata da contenuti che siano veramente utili per la comunità intera.

Nella distinzione dei ruoli, anche questo, potrà risultare utile”.

Il comunicato del coordinamento NCD

Angelo Failla“E’ singolare che i consiglieri del polo civico addebitino a questo coordinamento la mistificazione quando egli stessi ne hanno costituito il leit motif dell’inqualificabile e politicamente sgrammaticato intervento sulla vicenda dell'”esperto”.

In primo luogo NCD non ha attaccato né la persona dell’Ingegnere Caputo, né tanto meno la gratutità della prestazione svolta.

Ha invece posto la questione sul fatto che lo stesso stia svolgendo sine titulo un servizio per una Pubblica Amministrazione, dalla quale, per altro ne viene leso anche il proprio prestigio. Se il Sindaco ritiene di dover incaricare l’Ing. Caputo lo faccia senza indugio e chiuda la questione posta.

La circostanza descritta, invece di costituire motivo di un inuitle ed ingiustificato attacco, avrebbe dovuto ingenerare preoccupazioni nei consiglieri componenti del Polo Civico, molti dei quali di prestigiosa formazione giuridica, ed indurli piuttosto ad accompagnare il signor Sindaco verso una soluzione alla imbarazzante situazione che Lo interessa, unitamente al Professionista, Ing. Caputo ed il personale del Comune, invece di assecondare comportamenti, certamente ingenui, ma parimenti discutibili.

Registriamo per altro che i predetti Consiglieri hanno dimostrato di aver a cuore la corretta gestione dei rapporti relativi al personale del Comune, arrivando in queste ore ad attaccare pesantemente il Comandante della Polizia Municipale, Dott. Maurizio Parisi per una presunta violazione di norme attinenti le mansioni del personale, doviziosamente citate.

Ci incuriosisce che non abbiano ritenuto di comportarsi nello stesso modo nei confronti della vicenda dell’esperto “sine titulo”, contrapponendo ad una veemente puntualità dimostrata nel “caso del comandante Parisi”, una incredibile genericità nel caso dell’ “esperto sine titulo”.

Nella certezza che il Dott. Parisi renderà ampi chiarimenti sui fatti, vogliamo rassicurare i Sig.ri Consiglieri del Polo Civico, che intervengono irritualmente a richiedere direttamente relazioni al Dirigente, prima ancora di avere interrogato, secondo le modalità previste dallo Statuto Comunale l’Assessore di riferimento, che chiederemo lumi al nuovo Segretario Comunale, non solo in ordine all’osservanza nella vicenda delle regole di accesso e pubblicità degli atti, che attengono nel caso di specie alla sfera gestionale e non politica, ma di pronunciarsi sulla sussistenza di ogni eventuale situazione di incompatibilità, con l’obiettivo di scongiurare il sospetto di comportamenti che formino l’immagine del nostro Comune di una gestione “casareccia” della cosa pubblica.

Un’ultima domanda, rivolgerei infine ai Consiglieri del Polo Civico. Se ritengono possibile, come il Sindaco ha affermato nell’esauriente risposta, conferire incarico ad un Professionista sine titulo a redigere un bando cui potrà partecipare egli stesso venendone selezionato, ed ancora se è conveniente per l’Amministrazione, nonchè possibile e compatibile con i pertinenti Ordinamenti Professionali, affidare delicati settori dell’Amministrazione,come il Sindaco dichiara di voler fare nella propria esauriente risposta, a Professionisti che dovranno rendere la propria opera gratuitamente, e verosimilmente senza incarico, così come avviene oggi per l’Ing Caputo, assumendo responsabilità amministrative che non potranno essere né controllate né perseguite in caso di errore, in difetto dei normali ed ortodossi impegni contrattuali, con gravissimi rischi per la macchina Amministrativa Comunale. È forse questa l’economia a cui si riferiscono?

La citazione degli spettacoli estivi a suffragio di questa fantasiosa tesi da parte dei Consiglieri Comunali del Polo Civico, evidenzia il contagio da parte degli stessi di una visione ludica della Pubblica Amministrazione, portandoli a confondere esibizioni di danza e spettacoli di prestigiatori con la rigorosa gestione della cosa pubblica, che esige, oggi più che mai professionalità di alto livello e controllo assoluto. Ricordiamo che le “laute consulenze” dell’Amministrazione precedente, a cui gli stessi fanno riferimento, sono state accompagnate da pareri scritti ed esaustive relazioni sulle attività, rigorosamente controllate prima della liquidazione dei compensi, comunque abbondantemente ridotti rispetto alle Amministrazioni precedenti e nel caso del Consigliere Failla di gran lunga inferiori rispetto quanto indicato dai Signori Consiglieri del Polo Civico. I Consulenti nominati sono stati professionisti di livello, che hanno garantito con la loro responsabilità professionale la legittimità degli atti del Comune di Caltanissetta, concorrendo a creare il Comune “sano” che l’Amministrazione Ruvolo ha la grande fortuna di gestire, speriamo con consapevolezza”.

 

 

Commenta su Facebook