Guardia medica a S.Barbara, il quartiere: “la chiusura doveva essere temporanea. Parrocchia disponibile a ospitarla”

672

“Il Comitato Promozione Umana di S.Barbara, ricordando il comunicato dell’ASP di Caltanissetta del 28 luglio scorso con cui si informava la cittadinanza della “temporanea” chiusura della Guardia Medica allocata presso il Villaggio S.Barbara ed il suo trasferimento in via Malta dove già c’è un presidio di Guardia Medica, ricorda pure, con i cittadini del villaggio e dell’esteso territorio circostante, che questa temporanea chiusura non avrebbe superato le due settimane, come furono rassicurati il Parroco di S.Barbara e lo stesso Sindaco di Caltanissetta a cui subito si rivolse il comitato di quartiere, perché dietro quella “TEMPORANEA” chiusura temeva che si celasse il preludio di una chiusura definitiva”. Con questo incipit il comitato di “promozione Umana” di Santa Barbara si rivolge alle autorità preposte.

“I cittadini di S Barbara ormai, dopo l’esperienza della chiusura della caserma dei carabinieri e quella dell’ufficio postale, non sono disponibili a restare ad aspettare. Il comitato di S.Barbara più volte ha sollecitato il Sindaco ad intervenire per una celere riapertura, ed il Sindaco, da parte sua, ha girato l’istanza dei cittadini al Direttore dell’Asp. Dopo circa due mesi dalla “temporanea chiusura” i cittadini chiedono risposte certe”. La scorsa settimana il Sindaco ha spiegato l’opportunità di acquisire i nuovi locali dello I.A.C.P. di Caltanissetta per adeguarli all’uso di Guardia Medica, e tutto questo entro e non oltre il 30 ottobre. Ma il comitato di quartiere lamenta l’eccessivo lasso di tempo in cui persiste il presidio di guardia medica “doppione” in Via Malta ed il Quartiere rimane scoperto. “Pazientiamo un altro mese mezzo! non si può lasciare un pezzo di città con la guardia medica a più di 6 km di distanza. Sappiamo bene quanti interventi del medico di guardia a S. Barbara hanno salvato vite di persone, grazie alla loro tempestività”.

A fine luglio il Parroco di S.Barbara aveva dato la disponibilità dei locali della Parrocchia per evitare l’interruzione del servizio, “proposta che rimane sempre valida”, sottolinea il Comitato che ha sede proprio nella parrocchia .

“Il comitato, insieme ai cittadini del Quartiere, chiede al Direttore dell’ASP di Caltanissetta di riattivare immediatamente la Guardia Medica a S. Barbara, tenendo presente la proposta fatta in precedenza dal Parroco o nella sede di Piazza Sabucina e chiede al Sindaco di sollecitare e perorare questa immediata riapertura”.

Il Comitato Promozione Umana di S.Barbara è certo che queste sollecitazioni verrano tenute adeguatamente in considerazione e che i cittadini avranno risposte concrete.

Oltre S.Barbara la guardia medica serve centinaia di famiglie delle aree periferiche delle contrade Sabucina, Lannari, Trabonella, Imera, via xiboli, S.Spirito, motivo per cui il comitato chiede di istituire un presidio con ambulanza, “che ridurrebbe di tantissimo i tempi di intervento in queste aree, ed aumenterebbe notevolmente le probabilità di salvare vite umane”.

“Siamo certi che anche su questo, sia il Sindaco che il Direttore del’ASP daranno presto risposte certe e concrete, perché nella loro mission come priorità c’è il bene e la vita dei cittadini”.

Commenta su Facebook