Gravi ferite per due giovani al culmine di una rissa a Villa Romano. La Questura valuta sospensione

1635

Forse una violenta bottigliata, che gli ha procurato tagli profondi all’orecchio e al collo, e poi un’altrettanto violenta testata, ad un altro avventore. Sono i due più gravi episodi avvenuti al culmine di una maxi rissa avvenuta questa notte nella discoteca all’aperto di Villa Romano in via Xiboli, dove almeno una decine di persone se l’è date di santa ragione, prima dentro e poi fuori il locale.

La Questura di Caltanissetta parla di ferite gravi, in relazione alle due persone medicate al pronto soccorso. Il primo un 25enne, con numerosi precedenti penali ed in evidente stato di ubriachezza, che ha partecipato alla rissa uscendone con profondi tagli al collo e all’orecchio. Per lui la prognosi è di ben 40 giorni.

L’altro giovane finito al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia è stato dimesso a tarda notte, ma dovrà sottoporsi ad altri accertamenti per il trauma cranico subito.

Al vaglio della Polizia c’è la posizione di altri soggetti coinvolti nella rissa, che verranno tutti denunciati. Una zuffa la cui esatta dinamica e le cause sono ancora in fase di esatta ricostruzione.

Indagini in corso da parte della locale Squadra Mobile che supporta l’attività dell’Ufficio Volanti intervenuto di notte sul posto.
“E’ al vaglio della Questura – si legge in una nota – l’adozione di provvedimento amministrativo di natura cautelare e preventivo della sospensione della licenza per intrattenimento danzante e musicale per trenta giorni, al fine di evitare che il protrarsi dell’attività possa causare ulteriori criticità sotto il profilo dell’ordine e la sicurezza pubblica e il reiterarsi di gravi episodi.
Il provvedimento, pertanto, è volto a garantire la sicurezza e l’incolumità personale degli avventori del pubblico locale”.

foto archivio

Commenta su Facebook