Grave carenza di personale medico all’ospedale di Mussomeli, la Cgil: “Alle promesse non seguono i fatti”

253

Riportiamo di seguito una nota della Cgil in merito alla grave carenza di personale medico che si registra all’ospedale Immacolata Longo

La grave carenza di personale medico che da più di un mese si registra presso l’ospedale Maria Immacolata Longo di Mussomeli ha raggiunto livelli tali da non poter essere più ulteriormente tollerata.

Particolarmente grave è la situazione che ormai da troppo tempo si presenta presso il reparto di Medicina generale per l’intera giornata (ordinario e reperibilità) dove si registra la sola presenza di un dirigente medico, che grazie alla sua  abnegazione   deve far fronte oltre alle esigenze assistenziali dei ricoverati presso quella unità operativa(composta di 12 posti letto di degenza ordinaria e 2 in day hospital) e anche a quelle dei pazienti ricoverati presso la unità operativa di  Lungodegenza (6 posti letto ordinari).

Situazione di certo non migliore è quella che si presenta presso il servizio di Radiologia Medica dove a fronteggiare le esigenze diagnostiche dei ricoverati e dell’utenza che afferisce dal pronto soccorso e dall’esterno sono rimasti soltanto due dirigenti medici che da quasi due mesi si sovraccaricano di turni di servizio ordinari e in regime di reperibilità.

Analoga situazione si regista infine presso il Servizio di MCAU dove sono presenti soltanto tre medici in servizio con le ovvie difficoltà ad assicurare i turni di lavoro e che possono contare sulla presenza, limitata alle mattine e solo per qualche turno al mese dei dirigenti medici di Ostetricia e Ginecologia.

Quanto sopra rappresentato ha degli inevitabili riflessi non solo sulla normale erogazione di servizi primari ai cittadini, che fino ad adesso sono stati garantiti grazie allo spirito di abnegazione dei dirigenti medici interessati , ma anche sull’innalzamento dei livelli dello stress da lavoro correlato.

Tali problematiche portate alla conoscenza del management aziendale e riprese dagli organi di stampa non hanno ad oggi trovato le idonee soluzioni determinando una situazione che rischia di precipitare ulteriormente.

Con rammarico prendiamo atto che alle tante promesse infatti non sono seguite le determinazioni necessarie a riportare alla normalità la grave carenza di personale medico.

Fa ancora più senso l’assordante silenzio di quella classe politica che è presente ad ogni occasione elettorale e una volta finite le elezioni si eclissa e si disinteressa delle problematiche del cittadino comune.

Il Segretario Provinciale CGIL La Segretaria Provinciale CGIL FP

           Ignazio Giudice                                                             Giovanna Caruso

 

Il Rappresentante Aziendale CGIL P.O. Mussomeli

Salvatore Cardinale

Commenta su Facebook