Grave al Sant'Elia la mamma che ha partorito il 30 dicembre ad Agrigento. Aperta inchiesta

La Radioterapia dell'ospedale Maddalena Raimondi S.CataldoSi trova ricoverata all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, in condizioni disperate, una mamma di 29 anni, entrata in coma dopo aver partorito la sua bimba il 30 dicembre scorso all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Dopo il parto cesareo, infatti, la giovane donna, Mariagrazia Palumbo, ha accusato un malore, complicanze che hanno costretto i medici a trasferirla nel nosocomio di Canicattì per sottoporla ad una tac, poiché il macchinario era guasto all’ospedale di Agrigento.

L’esame avrebbe rivelato la presenza di un’emorragia celebrale, costringendo i medici ad un nuovo trasferimento, questa volta all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, dove la donna si trova attualmente ricoverata in gravi condizioni. Sull’episodio è stata aperta un’inchiesta e sono state sequestrate le cartelle cliniche dalla Procura guidata da Renato Di Natale. Sta bene, invece, la piccola venuta alla luce.

Commenta su Facebook