Gli stacca un dito con una sega. Arrestato l’autore dell’aggressione sul lungomare di Gela

1482

La Polizia di Gela, ha tratto in arresto per tentato omicidio Emanuele Cauchi, gelese classe 1983, incensurato, colto nella flagranza del reato di “tentato omicidio”, perpetrato nei confronti di due giovani passanti che erano intervenuti in difesa dei vigili urbani che gli avevano elevato una multa in via Salina, sul lungomare della città del Golfo.

foto archivio
foto archivio

Alle 18 di ieri una telefonata al 133 segnalava una grave aggressione con arma bianca a danno di alcuni ignari cittadini ad opera di un uomo di circa 35/40 anni, che brandendo un’arma da taglio artigianale, aveva ferito due giovani che intendevano placarlo.

I poliziotti hanno bloccato l’uomo tra la folla, evitando il linciaggio da parte della folla di presenti sul lungomare.

Cauchi, portato in commissariato, ha negato ogni addebito, ma nel frattempo altri agenti stavano perquisendo la sua auto da dove è saltata fuori una sega artigianale con lama dentata di 40 centimetri.

Un’arma con la quale ha staccato un dito ad uno dei due giovani intervenuti in difesa del vigile urbano.

Il giovane e’ stato operato d’urgenza avendo avuto reciso un dito della mano, con una prognosi di 40 giorni, mentre il secondo passante e’ stato refertato con 15 giorni di prognosi.

Durante il “raptus”, Cauchi ha anche colpito uno dei due vigili urbani e tre passanti, per puro caso non raggiunti dai fendenti.

Commenta su Facebook