Prima gli spari e poi l’inseguimento. Proiettile ad altezza d’uomo l’ultimo ad essere sparato

1455

Diversi colpi d’arma da fuoco all’orario di chiusura dei negozi in pieno centro storico di Caltanissetta nella serata di martedì.

Chi ha sparato sembra aver percorso un tragitto, forse un inseguimento, partito da via Pampillonia, dove sono stati refertati 8 dei nove bossoli ritrovati a poca distanza uno dall’altro, fino in via Aiello, nei pressi del Bastione di corso Umberto, dove è stato trovato l’ultimo bossolo. Segno che l’inseguitore, questa un’ipotesi plausibile per chi indaga, ha esploso l’ultimo colpo nei pressi della biblioteca Scarabelli, colpendo un auto parcheggiata per poi far perdere le proprie tracce.

Un Suv Toyota Rav parcheggiato di fronte la biblioteca è stato raggiunto da un proiettile che ha mandato in frantumi il finestrino. Un proiettile vagante ad altezza d’uomo. Alcuni testimoni hanno sentito nitidamente spari qualche centinaio di metri più avanti.

I poliziotti intervenuti sul posto hanno cinturato un’area più grande e trovato ben nove bossoli di pistola tra le vie Aiello e Pampillonia.

Fino a tarda sera i poliziotti della scientifica hanno lavorato per venire a capo della dinamica della sparatoria in una zona “sensibile” del centro storico, in quel momento peraltro affollata. La polizia sta acquisendo tutte le immagini di videosorveglianza della zona. A chiamare il 113 è stato un signore che dalla propria abitazione ha udito il rumore degli spari sulla pubblica via.

Commenta su Facebook