Giro d’Italia a Caltanissetta: avviso alla cittadinanza sulla viabilità

999

Il comandante della Polizia Municipale Diego Peruga informa che nelle giornate di mercoledì 09 maggio e giovedì 10 maggio 2018, la città di Caltanissetta e’ stata individuata come punto di partenza per lo svolgimento della manifestazione sportiva ciclistica denominata “6^ tappa del Giro d’Italia” e con arrivo sull’Etna.

All’interno del territorio comunale le strade che saranno interessate dal predetto evento sono le seguenti:

Viale Regina Margherita.

Corso Umberto.

Corso Vittorio Emanuele, tratto di strada compreso tra il corso Umberto e il largo Badia.

Badia.

Via Xiboli fino all’imbocco della ss 122 subito dopo il villaggio Santa Barbara.

Questo comporterà la chiusura totale al transito e il divieto di sosta con rimozione forzata delle suddette strade e comporterà, altresì, variazioni sulla circolazione veicolare anche sulle traverse e alcune strade ad esse limitrofe.

La fascia oraria indicativa di chiusura totale al transito va dalle ore 10.00 alle ore 14.00 ma può subire variazioni in base alle necessita’ dettate dallo svolgimento dell’evento.

Relativamente al viale Regina Margherita l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata decorrerà sin dalle ore 15.00 del 09 maggio fino a cessate esigenze del 10 maggio 2018 mentre la fascia oraria indicativa di chiusura totale al transito  va dalle ore 17.00 di mercoledì 09 maggio alle ore 14.00 di giovedì 10 maggio 2018 cosi’ come la regolamentazione veicolare sulle strade ad essa limitrofe.

Si invita, pertanto, la cittadinanza ad evitare, per quanto possibile l’uso dei veicoli privati e, qualora fosse comunque necessario spostarsi, avere l’accortezza di utilizzare il veicolo prima dell’orario indicato ovvero posizionarli in zone esterne al percorso di gara da cui sia possibile muoversi in direzioni alternative e disponibili.

Si invita, altresì, alla massima collaborazione con le forze dell’ordine e associazioni di volontariato preposte  nelle zone di chiusura al transito,  affinché l’evento possa svolgersi regolarmente e senza pregiudizi per l’incolumità pubblica.

Commenta su Facebook