“Giro di vite”. Arriva la confisca dei beni per Vincenzo Ferrara. Immobili e conti per 1,5 milioni

2005

La Polizia di Stato di Caltanissetta confisca beni per un valore di un milione e mezzo di euro circa ad un pregiudicato di Caltanissetta.

Sabato mattina, il personale della Polizia Anticrimine della Questura di Caltanissetta, in esecuzione al decreto del Tribunale di Caltanissetta, Sezione per l’applicazione delle misure di prevenzione, ha proceduto alla confisca di beni immobili e mobili, rientranti nella disponibilità di Vincenzo Ferrara, nato a Caltanissetta il 21.4.1968, in atto detenuto presso la locale Casa Circondariale, il cui valore ammonta complessivamente a circa 1.500.000,00 euro, già sequestrati con decreto del l.6.2011, su proposta del Questore di Caltanissetta.

In particolare, nel corso dell’operazione, sono stati confiscati, poiché frutto dell’attività illecita compiuta da FERRARA, immobili, il totale delle quote di un’ attività commerciale, rapporti finanziari (conto correnti, deposito titoli, buono fruttifero), polizze vita e diversi veicoli (autovetture e ciclomotori).

I beni sottoposti a confisca erano intestati a persone congiunte ed a parenti, ma secondo il Tribunale erano direttamente nella disponibilità di Ferrara.

Con il provvedimento è stata disposta la restituzione di alcuni beni precedentemente sequestrati, che evidentemente non rientravano nella disponibilità dello stesso Ferrara.

Vincenzo Ferrara vanta precedenti penali e di polizia per associazione mafiosa, estorsione aggravata, traffico di stupefacenti ed altro. Lo stesso, prima del suo arresto, secondo la Questura “rivestiva un ruolo di primo piano all’interno dell’organizzazione “cosa nostra” di Caltanissetta, e si occupava in particolare del traffico di sostanze stupefacenti e delle estorsioni”.

Con il decreto di confisca è stata irrogata a FERRARA Vincenzo la misura di prevenzione della Sorveglianza speciale di Polizia, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, per la durata complessiva di 4 anni.

Commenta su Facebook