Giovedì il congresso della Cisl Agrigento, Caltanissetta, Enna. Il segretario Gallo: “Non perdiamo di vista le vere emergenze”

“Esserci per cambiare” questo lo slogan del 3° congresso Cisl di Agrigento, Caltanissetta, Enna che si terrà giovedì 17 febbraio al Federico II Hotel Palace di Enna. I dirigenti cislini saranno chiamati a rinnovare la segreteria e gli organismi. Introdurrà i lavori la relazione del segretario generale Emanuele Gallo cui seguiranno l’intervento del segretario generale Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio e la conclusione del segretario nazionale Cisl Andrea Cuccello.

Per Emanuele Gallo «veniamo da anni difficili durante i quali alla crisi economica si è aggiunta quella sanitaria generata dalla pandemia. Il futuro è ricco di insidie ma presenta anche delle opportunità che dovremo essere in grado di cogliere. Penso ai fondi del Pnrr e all’impulso che possono dare alla ripresa dell’economia siciliana. Tanti gli ambiti sui quali le risorse possono incidere ma dovremo farci trovare pronti».

«Come Cisl Agrigento, Caltanissetta, Enna siamo fortemente impegnati nel creare le migliori condizioni per uno sviluppo possibile che deve portarci a non perdere di vista gli obiettivi correlati alle vere emergenze dei territori dell’aera Sicilia centrale. Da tempo diciamo che bisogna rivitalizzare i distretti industriali, potenziare la sanità e le infrastrutture, favorire la transizione digitale, rivedere i criteri della gestione dei servizi idrici e di raccolta dei rifiuti. E’ un’agenda fitta che non ci esime dal dover prestare attenzione alle esigenze sociali dei più deboli senza perdere di vista il lavoro che va salvaguardato e implementato per giovani e donne. Loro – conclude Emanuele Gallo – sono il nostro domani e a loro abbiamo il dovere di dare occasioni e buoni motivi per continuare a restare nella nostra terra e puntare ad essere i protagonisti di un ritrovato benessere ».

Commenta su Facebook