Giovanni Magrì è il Presidente del Consiglio Comunale. La minoranza vota scheda bianca. Oscar Aiello abbandona l’Aula

1220

Tra polemiche e mugugni,  Giovedì 13 giugno, Giovanni Magrì è stato eletto Presidente del Consiglio Comunale con i soli quindici voti della Maggioranza. Scheda bianca per gli otto Consiglieri dell’Opposizione perchè Oscar Aiello dopo aver preso la parola ha abbandonato l’Aula senza votare.

Il Consigliere Oscar Aiello

Ciò in quanto, non sarebbe stato invitato alla riunione di mercoledì durante la quale si sarebbe dovuto concordare il nome del Consigliere  da votare per la carica di Presidente. Lamentando che non è questo il modo corretto di comportarsi e di chiedere collaborazione, il Consigliere della Lega ha preso lo zainetto e ha abbandonato l’Aula.

 

Intervista al Presidente del Consiglio Giovanni Magrì

Il Presidente eletto Giovanni Magrì

Ma le scintille sono scoppiate sin dall’inizio della seduta quando il Consigliere Gianluca Bruzzaniti aveva chiesto la parola perchè intendeva fare la sua dichiarazione di voto cosa che il Segretario Generale Raimondo Liotta non ha acconsentito in quanto si sarebbe snaturata la segretezza del voto. “Questa sarà la prassi ma non è la regola” ha puntualizzato subito Michele Giarratana dando il “la” agli interventi di tutta l’Opposizione contrastati da Gualtiero Guarino, capogruppo M5S e dai Consiglieri Marina Mancuso, Angela Caruso e Nina Schirmenti.

Intervista al capogruppo M5S Gualtiero Guarino

Evidentemente, la proposta della vice presidenza fatta alla minoranza non è stata gradita soprattutto perchè il capogruppo Guarino, in una recente dichiarazione, aveva detto che avrebbero concesso la vice presidenza “a patto e condizioni…”. Questo modo di proporre  ha indispettito tutti.

Intervista alla Presidente uscente Giovanna Mulè

Costruttivo il discorso di insediamento di Giovanni Magrì che ha promesso un comportamento super partes. Alla fine tutti a congratularsi con il neo eletto che ha offerto a tutti coloro che lo hanno seguito, un rinfresco in un noto Ristopub di Corso Umberto.

Si chiude quindi la parentesi “Presidente del Consiglio” ma già da domani se ne apriranno altre cento, non ultima quella delle presidenze delle varie Commissioni. Ma a nostro parere, la parentesi più importante da aprire è quella della rinascita della città.

 

Fotogallery (cliccare sulle miniature per ingrandire e scaricare le foto)

 

 

 

Commenta su Facebook