Giovane operaio gelese muore sul lavoro schiacciato da un palo

646

Un operaio di Gela di 28 anni, Gianluca Caterini, è rimasto vittima di un incidente sul lavoro verificatosi ad Ascoli Piceno. Il ragazzo, sposato e padre di una bambina, stava lavorando alla realizzazione della rete del metadonodotto nella zona industriale di Ascoli Piceno, all’altezza della frazione di Villa Sant’Antonio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri che sono intervenuti sul posto mentre un mezzo stava sollevando un grosso palo in acciaio nel movimento è stato colpito l’operaio al torace e all’addome. Sul posto è giunta subito un’ambulanza inviata dalla centrale operativa del 118 che ha provveduto a trasportare d’urgenza Gianluca Caterini al pronto soccorso dell’ospedale Mazzoni dove è morto poco dopo. Caterini lavorava per conto della Sicilsaldo.

Commenta su Facebook