Giornata nazionale della salute della Donna: dal 19 al 25 la Sanità nissena apre le porte con servizi e visite gratuite

376

In occasione della Giornata nazionale della Salute della Donna, che si celebra il 22 aprile, Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere – organizza la sesta edizione dell'(H)Open Week dal 19 al 25 aprile. Negli ospedali del network Bollini Rosa, che attualmente conta 335 strutture, Onda dedica una settimana alla salute della donna con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili. L’iniziativa gode del patrocinio di 22 Società Scientifiche.
L’ASP di Caltanissetta, inserita nel network degli Ospedali Bollini Rosa, ha aderito all’iniziativa sulla SALUTE DELLA DONNA proponendo una settimana di iniziative e servizi dedicati alle donne che saranno offerti gratuitamente (in presenza e a distanza) in diverse aree specialistiche, nel rispetto delle norme e delle procedure di contrasto alla diffusione dell’infezione da SARS- COV2 vigenti.
Con i Bollini Rosa Onda e l’ASP di Caltanissetta confermano l’impegno nel promuovere, anche all’interno degli ospedali, un approccio “di genere” nella definizione e nella programmazione strategica dei servizi clinico-assistenziali, indispensabile per garantire il diritto alla salute non solo delle donne ma anche degli uomini.
L’Ospedale Sant’Elia di Caltanissetta e l’Ospedale Vittorio Emanuele di Gela, in collaborazione anche con i Servizi Territoriali, hanno previsto diversi servizi fra cui visite ed esami strumentali, consulenze telefoniche, eventi e colloqui a distanza in diversi ambiti specialistici : cardiologia, diabetologia, endocrinologia e malattie del metabolismo, ginecologia e ostetricia, neonatologia e patologia neonatale, neurologia, oncologia medica, pediatria, psichiatria, reumatologia, senologia, urologia e violenza sulla donna.
“L’iniziativa – siega il direttore sanitario Marcella Paola Santino – vuole stimolare le donne, che maggiormente stanno risentendo delle implicazioni economiche, psicologiche e sociali della crisi innescata dalla pandemia, a tornare a occuparsi della loro salute in sicurezza. La Direzione dell’ASP di Caltanissetta, nell’aderire all’iniziativa, intende manifestare l’attenzione alla Medicina di Genere, alle fasce economicamente più deboli e riaffermare l’accesso in sicurezza presso le proprie strutture sanitarie in un momento in cui è evidente la diffidenza nell’accedere alle strutture sanitarie e la rinuncia alle cure non Covid 19 o non in emergenza”. Le donne interessate possono chiedere informazioni al proprio Medico di Medicina Generale su tutti i servizi offerti con le indicazioni su date, orari e modalità di prenotazioni, consultare il sito aziendale https://www.asp.cl.it/servizi/notizie/notizie e sul sito www.bollinirosa.it selezionando la Regione e la Provincia di interesse per visualizzare l’elenco degli ospedali che hanno aderito e consultare il tipo di servizio offerto.

Commenta su Facebook