Giornata nazionale del tesseramento Emergency. Domenica a “Il Casale” con i volontari nisseni

817

Quando la guerra sembra inevitabile e le vittime che subiscono in prima persona le conseguenze dei conflitti vengono definite ‘effetti collaterali’, è necessario un cambiamento di prospettiva per vedere ciò che accade in modo diverso. Per questo motivo, ti invitiamo a guardare il mondo da un altro punto di vista, quello dei medici e degli infermieri di EMERGENCY, che ogni giorno, negli ospedali, centri sanitari, poliambulatori e centri di riabilitazione, lavorano seguendo un principio molto semplice: che il diritto alla cura sia un diritto di tutti, nessuno escluso.

Questa idea e questa pratica, fino ad oggi, ci hanno permesso di offrire cure gratuite e di qualità a oltre 8 milioni e mezzo di persone, senza discriminazione.

Domenica 22 ottobre, in occasione della Campagna Tessera 2018, i volontari di EMERGENCY di Caltanissetta ti aspettano presso il Centro Commerciale “Il Casale” strada provinciale 6 , San Cataldo per raccontare questa idea di cura.

Per sottoscrivere la tessera basta una donazione minima di 12 euro fino a 25 anni, di 30 euro tra 26 e 64 anni, di 20 euro oltre i 65 anni.

Nell’occasione presso il nostro banchetto potrete trovare il calendario Emergency 2018

I fondi raccolti andranno a sostegno degli ospedali e dei centri sanitari di EMERGENCY in Afghanistan, Iraq, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan e Italia.

Senza nome 1E chi non può andare in piazza, può sottoscrivere la tessera online sul sito tessera.emergency.it. La tessera di EMERGENCY 2018 dà diritto a ricevere la rivista trimestrale di EMERGENCY, sconti e facilitazioni presso librerie, teatri e gallerie d’arte in tutta Italia.

Il nostro gruppo sara’ presente con un banchetto anche il 20 ottobre presso l’Istituto di Scienze Umane/ Musicale Liceo delle Scienze Umane / Musicale Viale Trieste 169 al concerto del trio Palmòs – Musiche di Beethoven e Brahms Coordinamento Prof.sa Rosa Maria Chiarello .

Il gruppo volontari Emergency di Caltanissetta

Commenta su Facebook