Giornalisti alla Regione, Crocetta pensa ai concorsi. Nei Comuni obbligo nei limiti delle finanze

1033

Con la finanziaria il governo Regionale intende riaprire la strada dei concorsi pubblici per l’assunzione di giornalisti negli uffici stampa della Regione e di tutte le controllate. L’obbligo scatterà “entro tre mesi dall’approvazione della finanziaria” assicura il Governatore Rosario Crocetta.

Si parla di sette professionisti per la giunta di Palazzo d’Orleans e di addetti stampa da assumere con concorso nelle aziende sanitarie e negli enti regionali. Per gli Enti locali, invece, l’obbligo sarà quello di provvedere a farlo nel primo esercizio finanziario, nei limiti delle disponibilità finanziarie e delle possibilità di assumere.

Tra gli altri provvedimenti approvati nella giunta odierna, il governo regionale ha dichiarato lo stato di calamità per il maltempo dei giorni scorsi e predisposto un emendamento che assegna alla Protezione civile 10 milioni di euro per coprire le spese degli enti locali che hanno anticipato i fondi per gli interventi in somma urgenza e 20 milioni in più, oltre ai 70 già previsti nel Poc, per intervenire su situazioni a rischio.

Introdotta, infine, una norma sulla formazione professionale che, in caso di perdita dell’accreditamento di qualche ente, obbliga gli enti che si attribuiscono i corsi, ad assumere il personale degli enti disaccreditati. Una norma per gli ex sportelli multifunzionali la quale stabilisce che la Regione, per le politiche di sostegno al lavoro effettuate dai centri per l’impiego, si avvale dell’ente strumentale Ciapi, che a sua volta si avvarrà dei suddetti lavoratori.

Commenta su Facebook