Gioco d’azzardo on line. Vasta operazione in tutta Italia, coinvolta anche Caltanissetta

881

Scommesse on-line illegali, sgominata organizzazione criminale: 107 indagati dalla procura di Catania su indagini della polizia postale. E tra le agenzie di scommesse sequestrate, in tutto 46 in Sicilia e in altre regioni, c’è anche un esercizio commerciale di Caltanissetta. Un’organizzazione dedita al gioco d’azzardo online è stata sgominata dagli agenti della polizia postale di Catania. Al centro dell’operazione ‘Master Bet’ complesse indagini del compartimento polizia postale e delle comunicazioni di Catania, con il coordinamento del Servizio centrale di Roma. L’organizzazione operava, in assenza delle autorizzazioni statali, attraverso una capillare rete di agenti commerciali e punti di raccolta diffusi sul territorio. 107 sono le persone indagate, 13 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, 46 sono stati interessati dal sequestro preventivo dei loro esercizi commerciali, mentre a 48 sono stati notificati gli avvisi di garanzia. L’indagine è partita da 7 siti web di scommesse on line che operavano in assenza dell’autorizzazione dei Monopoli di Stato, con piattaforme di gioco ubicate a Malta. Il giro di affari interrotto dalla polizia postale e delle comunicazioni è stimato in diversi milioni di euro al mese.

Diciannove le città coinvolte: Catania, Ragusa, Messina, Siracusa, Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Trapani, Cosenza, Cagliari, Foggia, Brindisi, Milano, Napoli, Salerno, Caserta, Avellino, Roma e Venezia.

Il numero degli esercizi commerciali sottoposti a sequestro poiché ritenuti centri di scommesse clandestine è di 46. In particolare così suddivisi nelle varie nelle province: Catania 15, Palermo 6, Ragusa 2, Siracusa 1, Messina 1, Caltanissetta 1, Trapani 1, Cosenza 1, Roma 2, Caserta 1, Salerno 3, Napoli 4, Cagliari 8.

Commenta su Facebook